Apple brevetta il riconoscimento 3D dei volti

Ci deve essere un team in Apple che si occupa di trovare soluzioni per il riconoscimento biometrico. La società intende applicare questa tecnologia a dispositivi mobili e computer per aumentare la sicurezza del sistema operativo. A differenza di altri produttori che hanno investito su sensori dalla scarsa integrazione estetica, la società investe sulle soluzioni software.

Tra le ultime tecnologie brevettate c’è il riconoscimento 3D dei volti. La tecnologia è stata messa a punto da Fredrik Kahl, professore alla facoltà di matematica presso l’università di ingegneria della Lund University (Svezia) e da Jan Eric Solem, fondatore di Polar Rose, una società acquisita da Apple.

Il riconoscimento 3D permette di attuare una ricostruzione del volto più accurata e ridurre al minimo i margini di errore. L’uso può essere fatto, oltre per gli utenti semplici, anche nell’ambito business e militare, permettendo una diffusione più ampia dei prodotti della Mela.

[via patentlyapple]