Il problema della batteria dei MacBook Pro sarebbe di origine software

Il mese scorso Consumer Reports, un blog molto importante per i test sui prodotti, non diede un giudizio molto lusinghiero nei confronti del nuovo MacBook Pro con Touch Bar. In base ai test, infatti, l’autonomia della batteria appariva un po’ ballerina, con differenze di molte ore di resa tra un test e l’altro.

A tal proposito Apple, che ha molto a cuore il giudizio di Consumer Reports, decise di lavorare con la testata per comprendere la natura del problema. I test effettuati nei laboratori della società, infatti, non hanno rilevato problemi di autonomia.

Secondo i risultati di questa collaborazione si evince qualche problema di natura software.

Abbiamo compreso che per i test effettuati sull’autonomia dei MacBook, Consumer Reports ha usato Safari con le impostazioni di sviluppo web al fine di bloccare la cache di navigazione. Questa è un’impostazione che la maggior parte degli utenti non attiva, quindi non riflette il vero uso del computer. L’uso di questo strumento di sviluppo in Safari ha anche attivato un bug sconosciuto ad intermittenza che ricaricava le icone, che ha creato il problema durante i test.

Con la prossima versione di macOS, dichiara Apple, sarà risolto quel bug, quindi i test non dovrebbero presentare risultati strampalati. Attenderemo una seconda analisi da parte del sito.

Alcune info tratte da: imore