CloudMounter, l’app per usare i servizi cloud senza occupare spazio nel Mac

CloudMounter

C’erano un tempo le pendrive: strumenti fisici utilizzati per spostare file, anche grossi, da un computer all’altro. Adesso grazie al cloud e alle connessioni veloci è possibile avere i propri file sempre disponibili on line. Ma non sarebbe bello usare lo spazio dei vari servizi cloud come pendrive collegate al computer?

A tal proposito vi segnalo CloudMounter. Questo software per macOS consente di leggere i servizi cloud come memorie esterne, alla stregua di una scheda SD o una chiavetta. Il software funziona con servizi come Google Drive, OneDrive, Dropbox, Amazon S3 e i vari spazi FTP o WebDAV.

Attraverso un’icona presente nella menubar, si possono aggiungere servizi e gestirli. L’app si integra con il Finder, quindi è possibile vedere le memorie on line nella colonna di sinistra.

CloudMounter usa le API ufficiali dei vari servizi, quindi il software non accede direttamente al contenuto. L’app pesa 16,6 MB e si acquista per 14,99 €, durante il periodo promozionale, nel Mac App Store.