Apple banna le app che fanno uso di Dropbox

DropBox iPad

Qualche mese fa si diceva che Apple fosse pronta ad acquistare Dropbox per 800 milioni di dollari, denaro mai versato perchè il CEO di Dropbox decise di non vendere. Il servizio, che offre dello spazio gratuito nella nuvola, è utilizzato attualmente da 50 milioni di utenti in 250 milioni di dispositivi mediante le centinaia di applicazioni che ne fanno uso.

Purtroppo questo utilizzo, che permette di salvare file nel proprio account, sembra essere stato minato da Apple. La società, infatti, sta rimandando al mittente le applicazioni che fanno uso dell’SDK di Dropbox. Il motivo sarebbe l’uso di un servizio a pagamento non regolamentato nell’App Store. In parole povere Apple non trae il 30% di commissioni dalla vendita degli abbonamenti a Dropbox, quindi ha deciso di boicottarlo.

Questo è uno dei classici esempi di effetti dannosi causati dalla chiusura di una piattaforma. Applicare così meticolosamente un regolamento non fa altro che danneggiare gli utenti. Dropbox ha dichiarato di aver attivato un canale comunicativo con la società per poter risolvere la faccenda. Accetteranno di pagare la commissione?

[via thenextweb]

5 Comments

  1. Pingback: La società, infatti, sta rimandando al mittente le applicazioni che fanno uso dell’SDK di Dropbox. Il motivo sarebbe l’uso di un servizio a pagamento non regolamentato nell’App Store. In parole povere Apple non trae il 30% di commissioni dalla vendita deg

Rispondi a jeby Annulla risposta