Apple inventa Swift, il nuovo linguaggio di programmazione per iOS

Swift

Mi sarebbe sempre piaciuto creare app per iOS. Ho tante idee in mente, ma non so come trasformarle in qualcosa di concreto. Per farlo dovrei imparare a sviluppare, cosa non molto semplice. Anzi, forse ora è più semplice. Durante il WWDC 2014, infatti, Apple ha presentato un nuovo linguaggio di programmazione: Swift.

La società lo ha introdotto dichiarando che Swift è Objective-C senza la C. Utile per Cocoa e Cocoa Touch, il linguaggio si semplifica al massimo, riducendo le linee di codice per arrivare al prodotto finale. Questo significa che anche l’insegnamento si semplifica, quindi i corsi per sviluppatori di iOS, che a questo punto dovranno essere modificati, possono prevedere dei passaggi inferiori per un’apprendimento migliore.

La società è arrivata a creare Swift aggregando l’esperienza che ha maturato per decenni nel settore dello sviluppo. Si tratta di un’opera molto profonda che aiuterà tantissimi sviluppatori a creare applicazioni per iPhone, iPad e iPod Touch.

La società ha integrato tantissimi strumenti utili, come Playground che consente di vedere il risultato del codice in tempo reale, in una finestra di anteprima; la funzione REPL (Read-Eval-Print-Loop) per effettuare il debug velocemente; il compilatore LLVM che diventa più potente e molto altro.

La società ha fornito anche tre elementi:

  • SpriteKit: un kit di sviluppo semplificato per giochi in 2D.
  • SceneKit: un kit di sviluppo semplificato per giochi in 3D.
  • Metal: una nuova tecnologia che sfrutta il processore A7 e consente di ridurre il carico sulla GPU con le librerie OpenGL.

La cosa interessante è che la beta di Swift è disponibile da subito. Nel sito di Apple è presente una guida con tutti i riferimenti, oltre alla prima beta del nuovo Xcode basato su Swift. Nell’iBookstore, inoltre, inoltre è disponibile l’ebook con il manuale ufficiale, purtroppo al momento solo in inglese, che è formato da 500 pagine con tutto quello che c’è da sapere su Swift. Il manuale è ovviamente gratis.

Cosa ne pensi?