Beats Music

Il mio servizio di streaming musicale preferito è Spotify, ma forse solo perché è stato il primo che ho utilizzato e quindi mi sono affezionato. Affezionarsi ad un servizio di streaming musicale non significa rimanere fedele per sempre, anzi. Paradossalmente, siccome tutto il catalogo è on line e non ci sono vincoli fisici, un servizio vale l’altro. Basta avere accesso al catalogo, che di solito è il medesimo, e ascoltare.

Questo è uno dei punti critici di questo tipo di servizi. Gli utenti possono migrare da un servizio all’altro ancora prima del termine dell’ultimo brano in ascolto. E questo Apple lo sa, quindi come fare? Ovviamente riducendo i prezzi.

Secondo Re/code, che ha fonti attendibili nella società, l’obiettivo è portare l’abbonamento di Beats Music a 5 € al mese. Se fosse così lo sottoscriverei al volo, così come sottoscriverei al volo il Premium di Spotify se costasse 5 € al mese.

In realtà quest’ultimo sta applicando delle formule migliori, ma con dei limiti. Con Spotify Family si possono comprare più accessi pagando di meno. Al momento disponibile solo negli USA, consente di aggiungere membri pagando 4,99 € in più all’abbonamento base di 9,99 €.

Ma io non voglio vincoli con altri. Voglio pagare solo i 4,99 €. Speriamo che Beats Music arrivi presto.

Join the Conversation

2 Comments

  1. l’importante è il catalogo più completo. e soprattutto per fare il salto della quaglia di qua e di là ogni volta uno si perde sempre le playlist! fondamentali!

  2. condivido il pensiero di Kiro, Spotify premium la vorrei a 5€ senza vincoli ed aggiungo che a 9.99€ è un prezzo ancora troppo alto

Leave a comment

Cosa ne pensi?