Chat Yourself, il bot che aiuta i malati di Alzheimer

Chat Yourself

Ogni anno nel mondo si verificano 10 milioni di nuovi casi di Alzheimer, una malattia che colpisce la memoria della popolazione anziana. Nonostante la ricerca stia continuano, non è stata trovata ancora una cura definitiva al problema.

La tecnologia può aiutarci. Per esempio come fa il progetto Chat Yourself. Questo nuovo bot per Facebook Messenger aiuta i malati di Alzheimer a ricordare le cose. Ovviamente devono essere capaci di utilizzare uno smartphone e Messenger.

Per funzionare il servizio, che è gratuito, chiede circa una cinquantina di domande per comprendere le informazioni importanti. A questo punto quando arriva il vuoto di memoria basta chiedere al bot per ricevere risposte.

Si può chiedere di sapere, per esempio, chi è la propria moglie o marito, dove si abita, cosa si mangia di solito, dove abitano i parenti e altre cose del genere. Il bot risponde alle domande mostrando immagini, testi e anche mappe.

Chat Yourself è un progetto di Young & Rubicam con il patrocinio di Italia Longeva. Funziona in italiano e in inglese. Su Facebook trovate la pagina ufficiale del progetto.

Cosa ne pensi?