Toshiba fa causa a Western Digital per 958 milioni di euro

chip Toshiba

Come saprete gli affari in Toshiba non vanno molto bene. La società vuole vendersi ad altre aziende per far sopravvivere le sue linee di produzione attraverso nuovi investimenti. Le condizioni sono essenzialmente: comprare l’azienda in blocco e lasciarla in Giappone.

Apple è interessata all’acquisto, visto che componenti di Toshiba sono usati nei suoi prodotti, come le memorie di storage. L’azienda di Cupertino, quindi, si è aggiunta ad una cordata di Foxconn per comprare Toshiba offrendo circa 27 miliardi di dollari.

Il problema in tutto questo è Western Digital. La concorrente di Toshiba sta giocando sporco, o almeno così credono gli avvocati dell’azienda. Secondo la società giapponese, infatti, Western Digital dirama finti comunicati stampa dove si offrono cifre altissime per acquistare l’azienda, solo con lo scopo di far ritirare chi concorre realmente all’asta di acquisto.

Inoltre Western Digital starebbe diffondendo false notizie riguardanti la joint venture tra Toshiba e SanDisk, dopo aver assunto dei dipendenti di quest’ultima, con lo scopo di svalutare il reale valore dell’azienda.

Per questo motivo Toshiba ha fatto causa a Western Digital per aver infranto l’Unfair Competition Prevention Act, chiedendo il risarcimento di 120 miliardi di yen, circa 958 milioni di euro.

Cosa ne pensi?