Apple brevetta il riconoscimento facciale anche nei Mac

brevetto riconoscimento facciale

Il futuro della sicurezza dei sistemi operativi di Apple si basa sul riconoscimento facciale? Questa è una delle scommesse attualmente in campo. Un sistema in grado di riconoscere l’utente con un grado di accuratezza prossimo al 100%, per evitare ogni tipo di frode.

Un sistema che dovremmo vedere a settembre, nei nuovi iPhone 8. Apple ha brevettato questo sensore per gli smartphone, ma non si è dimenticata dei computer. Secondo un recente documento, infatti, la società di Cupertino integrerà il sensore per il riconoscimento anche nei Mac.

Il sistema utilizza un algoritmo e un sensore avanzato per essere sicuro che l’utente sia in carne ed ossa di fronte lo schermo. Per esempio, come si evince dal documento, sarà registrato il colore della pelle, la routine dei movimenti del volto, le fattezze del viso e molto altro.

Il sistema utilizza un meccanismo che prevede la fusione e la determinazione logica del volto, mescolando tra di loro diversi parametri. C’è anche l’uso di sistemi neurali e machine learning per comprendere come si muove di solito una persona, i tic, le espressioni e così via.

In pratica azzardare una foto o un video di fronte lo schermo non sortirà nessun effetto.

Cosa ne pensi?