Google presenta i Pixel 2 senza jack ma con assistente

Google Pixel 2

A quanto pare Google ha deciso di riprendere i passi effettuati da Apple nel settore degli smartphone. La società di Mountain View elimina il jack per le cuffie e rende i Pixel 2 resistenti allo standard IP67. Inoltre la società punta tutto sul machine learning.

Mentre Apple crea un processore A11 Bionic per sfruttare al meglio l’intelligenza artificiale, Google applica una serie di elementi software per applicare i suoi progressi. Per esempio con la funzione Lens è possibile inquadrare dei luoghi di interesse e ricevere informazioni.

Da un lato abbiamo il Pixel 2 con uno schermo da 5” e dall’altro il Pixel 2 XL che arriva a ben 6” con tecnologia pOLED. E se dal lato fotografico abbiamo delle migliorie, tanto da raggiungere un 98 nella classifica di DxOMark (contro i 94 raggiunti dall’8 Plus), dall’altro non abbiamo nessun sistema di riconoscimento facciale, ma l’ormai classico sensore dei polpastrelli.

La batteria del nuovo Pixel 2 promette di offrire autonomia per tutta la giornata. Con una carica di 15 minuti fornisce ulteriori 7 ore.

Posto l’accento anche sull’Assistente Google che, come Siri, si attiva con un comando vocale, in questo caso “Ok Google”, premendo il pulsante Home o stringendo il telefono tra le mani. I dispositivi saranno distribuiti nel Google Store o presso i centri 3. Il prezzo è di 989 €.

La società ha anche aggiornato Google Home, lo speaker intelligente, con due nuove versioni: Mini e Max, rispettivamente per 49 $ e 399 $. Una nuova fotocamera Google Clips per scattare foto senza telefono (249 $). Gli auricolari Google Pixel Buds (159 $) e Chromebook Pixelbook che è una sorta di Surface (999 $). Questi ultimi prodotti, però, non saranno disponibili in Italia.