Perchè Waze ha indetto un Tim Cook Day

Waze

Lo utilizzate Waze? A me a volte capita di usarlo, soprattutto per le sue funzioni social che consentono di ricevere gli avvisi di traffico, incidente e oggetti per strada per tempo. L’app fu acquistata da Google nel 2013 per 1,3 miliardi di dollari. Ma cosa c’entra Apple in tutto questo?

La società di Cupertino presentò le sue mappe nel 2012. Se ricordate quella versione era abbastanza orribile. Piena di bug, strade sbagliate, punti di interesse mancanti e distorsioni grafiche. Tim Cook fu costretto a scrivere una lettera e chiedere scusa del pessimo lavoro fatto.

Scott Forstall, l’allora capo di iOS, fu licenziato.

Questo portò molta visibilità sulle mappe alternative a quelle di Apple. Lo stesso Cook invitò nel frattempo ad usare le mappe di Microsoft, Google e Waze. Quest’ultima ebbe molta visibilità e accrebbe la sua posizione nell’App Store. Fu questo, dichiara Noam Bardin – CEO di Waze – a decretare gli interessi di Google.

Senza la debacle di Apple sulle mappe probabilmente Waze non avrebbe ottenuto il successo registrato e Google non l’avrebbe comprata.

Quindi ogni anno, come ha raccontato a BusinessInsider, si festeggia il Tim Cook Day: per ricordare il giorno in cui Cook chiese scusa, incrementando il successo di Waze e portando all’acquisizione miliardaria.

Cosa ne pensi?