Un ex ingegnere di Apple crea il super skeumorfismo

Ve lo ricordate lo skeumorfismo? Si tratta di quello stile grafico che riprende gli oggetti nella vita reale e li digitalizza. In questo modo quando si utilizza un’app che fa una determinata cosa, si usa un’interfaccia utente che riprende quello che farebbe quella cosa nella vita reale.

Anni fa le app per iOS erano skeumorfiche. Uno dei suoi più grandi fan era Scott Forstall, l’ex capo di iOS. Ma quando Forstall fu cacciato da Apple, dopo la morte di Steve Jobs, Jony Ive iniziò a smantellare l’uso dello skeumorfismo a favore della grafica flat. Questo significa che non tornerà mai più?

Al momento non lo sappiamo, ma un ex ingegnere di Apple ha lavorato al super skeumorfismo. Bob Burrough ha ripreso la vecchia grafica skeumorfica di iOS e ha aggiunto la tecnologia del parallasse. Il suo sistema, però, non usa il giroscopio, ma la fotocamera.

Si tratta quindi di un sistema concept e al momento non applicabile, visto che bisognerebbe avere la fotocamera sempre attiva. Per amplificarne l’effetto ha applicato una lente Fish eye sull’obiettivo. Il risultato sono dei pulsanti che rispondono alla luce esterna.

Gli oggetti riflettono la luce come farebbero nella vita reale e diventano bui se c’è poca luce. Vi piace?

Cosa ne pensi?