Phil Schiller
Phil Schiller

Era il 1997 quando Phil Schiller fece il suo arrivo in Apple, dopo essersi occupato del marketing di società come Macromedia e FirePower Systems. Il suo ruolo è stato fondamentale per il lancio di prodotti come l’iMac, l’iBook, l’iPod e l’iPhone.

Ma nonostante i suoi 23 anni nell’azienda e il suo ruolo di vice presidente del marketing globale, la testa di Schiller è stata necessaria dopo la documentazione condivisa con l’Antitrust americano.

Se ricordate del caso ne parlammo qualche giorno fa. In alcune email scambiate con il compianto Steve Jobs, Schiller spingeva a chiedere ad Amazon il 30% di commissioni nell’App Store dopo aver visto uno spot TV non molto gradito.

A quanto pare l’imbarazzo generato dalla condivisione di questa conversazione ha convinto Tim Cook ad indirizzare Schiller verso il pensionamento per un cambio di guardia. Schiller non andrà a lavorare per la concorrenza, sarebbe troppo svantaggioso per tutti, ma rimarrà in Apple con il ruolo di Apple Fellow, che potremmo tradurre come “persona potente ben pagata che si metterà da parte in silenzio”.

Al suo posto ci sarà Joz, vale a dire Greg Joswiak che è stato capo del product marketing e che ora siederà come vice presidente del marketing globale.

Join the Conversation

23 Comments

  1. Che sia stato silurato da Apple è una fake news. Schiller ha dichiarato che a 60 anni sente l’esigenza di dedicarsi di più alla famiglia, e Apple per riconoscenza l’ho ha nominato “Fellow”, come Guy Kawasaki, Bill Atkinson e il Steve Wozniak.

    1. Certo certo. Crediamo pure che le dichiarazione nel comunicato stampa le scrivano realmente loro

  2. A me sembra plausibile che voglia andare in pensione, le persone che sono state cacciate tipo Angela Arthends non hanno avuto la carica di Fellow ad esempio.

  3. Komblotto .. intanto la tua versione kiro non è avvalorata da nulla.. e purtroppo così nascono le fake news

  4. Il fatto che lei sia stata in Apple poco corrobora la tesi che lei sia stata cacciata e Schiller no.

    Scott Forstall non ha avuto nemmeno il ruolo di Fellow, gli hanno dato un ruolo tipo “consulente” di Cook per un anno giusto come liquidazione.

    A Ive non hanno dato nemmeno il ruolo di Fellow, Ive è stato cacciato pure secondo te?

    Non dico di sapere la verità io ma dire che sia stato cacciato in base all’annuncio che hanno fatto secondo me non è corretto. Se guardi il passato ci sono indizi che indicano una lenta successione. Per esempio il fatto che Schiller di recente non faceva le interview con John Gruber dopo la WWDC ma invece le faceva Joz.

    1. Forstall è stato fuori dai giochi per molti anni. Ancora oggi si occupa di musical e investe in alcune startup. Probabilmente ha ancora quel contratto di consulenza. Fu allontanato per aver litigato con Ive.

      Ive invece ha preferito creare una sua azienda in autonomia con la postilla di supportare Apple all’occorrenza.

      Il Fellow a me appare molto come “ti tengo legato ad Apple evitando che tu possa lavorare altrove”. Sai quanti miliardi darebbe Huawei o Samsung per avere Schiller con loro?

  5. Quindi lo hanno punito (silurato) e per questo lo hanno messo tra gli “Apple Fellow”, che è un grande onore? Ma poi per cosa, per uno scambio di email con Jobs in cui proponeva di “tassare” Amazon e Jobs era anche d’accordo. FAKE NEWS

  6. A parte che qui si utilizza fake news a sproposito, visto che Schiller non ha più il suo ruolo, ma Apple Fellow non è un titolo onorifico come il cavalierato inglese.

    Per quanto riguarda il motivo anche per me non è quello. Credo che i motivi siano più di uno e hanno accelerato un processo già avviato.

  7. Forse è il caso che tu ti informi meglio, negli Apple Fellow ci sono persone del calibro di:
    Al Alcorn
    Bill Atkinson
    Steve Capps
    Rod Holt
    Guy Kawasaki
    Alan Kay
    Don Norman
    Rich Page
    Gursharan Sidhu
    Gary Starkweather
    Steve Wozniak

    e ora anche Phil Schiller.

    nessuno di questi è stato “silurato”

    Questo articolo è veramente un fake news, al livello delle testi complottistiche come le scie chimiche

    1. Perché da qualche parte hai letto che ho scritto che gli Apple Fellow sono l’elenco di persone silurate? La tua supposizione è fake news.

  8. Kiro poco più su hai scritto che gli Apple Fellow non sono una carica onorifica come il cavalierato inglese, invece è proprio un grande onore… quindi… non avrebbero mai nominato Schiller un Fellow se lo avessero voluto “silurare”. Un articolo degno di Novella 2000

  9. Per me Kiro potrebbe avere ragione. Se fosse stato un pensionamento lo avrebbero annunciato mesi prima, invece così all’improvviso da un giorno all’altro. È chiaro che hanno voluto sottrargli poteri. Non è un pensionamento visto che continua a lavorare in Apple quindi dargli ruoli minori è comunque una punizione e questo avvalora la sua tesi.

  10. Comunque torto o ragione, è sempre triste vedere che quando ci sono persone che la pensano diversamente da te si tende ad offendere l’autore. Mi riferisco a chi dice che sono fake news. Abbiate l’educazione di confrontarvi con civiltà. Kiro scrive da moltissimi anni a differenza di voi.

  11. @ Beppe: non capisco il tuo ragionamento, se l’annuncio arrivava due mesi fa, non era da un giorno all’altro?

  12. Intendevo avvisare che da tale mese non avrebbe più lavorato in Apple come fecero con Ahrendts. Invece ci lavora ancora ma con molto meno poteri, quindi è un declassamento del suo ruolo. Questo è una prova della “punizione”

  13. @ Giacomo: se la notizia non è fondata, quindi Kiro ha torto, è una fake news, c’è poco da discutere e da offendersi. E nessuno ha riportato la notizia in questo modo…

  14. @ Beppe, lo puniscono è lo fanno entrare negli Apple Fellow insieme a Woz? Il motivo è quello scritto nel comunicato, ha 60 anni, vuole stare con la famiglia e dedicarsi ad altri progetti. Il resto sono maldicenze.

  15. @Max: dare un punto di vista sulla notizia anziché tradurre quello che scrivono i siti americani per me è un pro. È per questo che leggo questo blog anche se commento raramente. Altrimenti mi vado a leggere quelli americani. Tu hai prove che sia falsa? Come ha scritto qualcuno sopra Schiller ha meno poteri non è in pensione.

  16. Questo è proprio l’atteggiamento dei complottisti. Si espone un complotto senza una prova, e a chi la contesta si chiede la prova che confuti il complotto.

  17. @max: il fatto che abbia meno poteri è continui a lavorare in Apple con ruoli minori è una prova. Se fosse andato in pensione sarebbe a casa fuori da Apple. Non so che lavoro tu faccia ma se sei a capo di 10 persone e il giorno seguente ti spostano a fare i caffè non è di certo una promozione. Neanche sei ti chiamano Fellow.

  18. Schiller che ha appena fatto 60 anni vuole dedicarsi alla famiglia e ai suoi progetti, quindi che fanno? Gli aumentano il carico di lavoro? Siccome è comunque una risorsa non da poco, lo hanno nominato responsabile degli Special Event e dell’App Store, che non è esattamente la stessa cosa di fare il caffè. Non c’è niente che fa pensare che Schiller sia stato silurato. Scott Forstall e Angela Ahrendts li hanno cacciati è basta dopo un preavviso di qualche mese.

Leave a comment

Cosa ne pensi?