Il peso delle app per iOS cresce per colpa di Swift?

peso app

Qualche mese fa rilevammo il problema dell’aumento del peso delle app per iOS. App come quelle di Facebook, Twitter, Uber e così via hanno preso una brutta piega e diventate ciclopiche. Se nel 2013 erano necessari 164 MB per installare le 10 app più usate, oggi sono necessari 1,9 GB di spazio. Significa che in 4 anni il peso è aumentato di 12 volte.

Ed è un fenomeno che riguarda solo iOS. Facebook pesa circa 300 MB per iOS e 70 MB per Android. Uber pesa 250 MB per iOS e 30 MB per Android. Excel pesa 219 MB per iOS e 60 MB per Android. Pokemon Go pesa 244 MB per iOS e 100 MB per Android. In pratica lo spazio disponibile nei dispositivi con iOS è ridotto più velocemente.

Ma perché questo avviene? Gadgets 360 ha chiesto ad alcuni sviluppatori. Per Stephen Troughton-Smith il motivo è che iOS consente di creare applicazioni più complesse e questo spinge gli sviluppatori ad aggiungere più cose. Elementi che appesantiscono l’app.

A questo si aggiunge il fatto che le app di grosse aziende, come quelle di Facebook, sono create da più team e ognuno di questi carica le proprie risorse nell’app, creando elementi in più che aumentano il peso.

Per Peter Steinberger, invece, il problema è Swift. Questo linguaggio richiede che ogni funzione abbia la sua libreria di elementi, anziché averne una singola dove reperire le risorse delle funzioni. Questo porta ad avere elementi teoricamente superflui, ma attualmente necessari per il funzionamento dell’app.

Sta di fatto che come ha rilevato Khamosh Pathak, ormai sono necessari 10 GB di traffico dati al mese solo per aggiornare tutte le app dell’iPhone. Apple prima o poi creerà una soluzione?

  • MS86UK

    Ma l’annuncio dell’anno scorso (credo) che menzionava che certe parti dell’app andavano nel cloud per evitare proprio l’obesità delle app sul telefono? Che fine ha fatto?