Ecco l’iPhone X, con Face ID e schermo Super Retina HD

iPhone X

Dopo tanti mesi di indiscrezioni, Apple ha finalmente alzato il velo sul nuovo iPhone X. Si tratta di un’edizione celebrativa per i 10 anni dell’arrivo dell’iPhone. Un dispositivo che integra tutte le moderne tecnologie che Apple può dare. Ma vediamo in cosa consiste.

L’iPhone X misura 143,6 x 70,9 x 7,7 mm e pesa 174 grammi. Lo schermo da 5,8” è un inedito Super Retina HD con tecnologia OLED e tecnologia True Tone. La risoluzione è di 2.436 x 1.125 pixel e la densità è di 458 ppi. Come si nota la cornice è diventata molto ridotta e sparisce il tasto Home.

La società ha abbandonato l’alluminio in favore di una nuova lega di vetro molto resistente, con cornice in acciaio inossidabile. Il colore è ottenuto con 7 strati di vetro. Il design consente la carica ad induzione e resta la compatibilità all’acqua e alla polvere con certificazione IP67.

Miglioramenti anche per le fotocamere. La parte posteriore possiede due fotocamere, questa volta messe in verticale, con una focale rispettivamente di 1.8 e 2.4, entrambe stabilizzate. Le nuove fotocamere sono ottimizzate per la realtà aumentata con ARKit e supportano la nuova modalità Illuminazione Ritratto, che dona colore ai volti mediante lo studio in 3D del panorama. La registrazione video passa a 4K con 60 fps. La registrazione in full HD arriva a 240 fps.

Miglioramenti anche per la fotocamera anteriore. Se nel retro si scatta a 12 megapixel, davanti si scatta a 7 megapixel, ma questa volta c’è la modalità ritratto anche lì per selfie di qualità e stabilizzazione di immagine.

Una delle novità principali è la fotocamera TrueDepth integrata sulla parte frontale. Questa, in aggiunta alla fotocamera ad infrarossi, consentono l’uso del nuovo sistema Face ID. Considerata un’evoluzione del Touch ID, che in media registrava 1 falso positivo su 50.000 prove, il Face ID registra 1 falso positivo su 1 milione di prove.

Il riconoscimento dei volti di Apple è nettamente superiore a tutti quelli visti fino ad oggi. Non può essere imbrogliato da maschere o foto ed è velocissimo. Per sbloccare il telefono basta guardarlo, non serve attivare una procedura di riconoscimento, e può essere usato anche per Apple Pay. Il sistema utilizza 30.000 punti dello schermo per accertare l’identità dell’utente. Non fallisce se cambiamo taglio dei capelli, ci facciamo crescere la barba o mettiamo gli occhiali.

La fotocamera TrueDepth può essere usata anche con il nuovo sistema Animoji. Si possono scegliere 12 personaggi diversi e farli parlare imitando ben 50 movimenti del volto. Il personaggio parlerà imitando esattamente la nostra faccia. Il risultato può essere condiviso in iMessage.

Per quanto riguarda la parte interna abbiamo un nuovo processore A11 Bionic che offre il 70% di potenza in più del processore A10 Fusion e il 30% di potenza in più per la GPU. Per la prima volta vediamo una GPU disegnata direttamente da Apple. Il chip è composto da 6 core e può svolgere 600 miliardi di operazioni al secondo. Il tutto è ottimizzato per il machine learning e le reti neurali.

La maggior efficienza nel processore consentono di ottenere 2 ore di autonomia in più rispetto un iPhone 7. L’autonomia arriva a 21 ore di conversazione e 12 ore di navigazione. La carica veloce consente di ricaricare il 50% in 30 minuti. La carica è anche wireless.

I colori disponibili sono due: argento o grigio siderale. I tagli sono due: 64 GB e 256 GB. Saranno venduti in Italia dal 3 novembre per, rispettivamente, 1.189 € e 1.359 €. Gli ordini partiranno dal 27 ottobre.