Microsoft ha l'(URGE)nza di fermare iTunes

Notti insonni per il vecchio Zio Bill, che non riesce a riposare sapendo che molti altri eccellono più di lui, compromettendo il suo monopolio. Cosa succederebbe se il flusso costante di denaro delle casse billlgatiane iniziasse ad avere delle interruzioni? Questo è lo scenario che il fantasma del futuro ha mostrato al miliardario la notte di Natale.

Uno dei rivali di Microsoft è certamente Apple che spadroneggia nel mercato musicale on line di tutto il pianeta. Fermare iTunes. E in che modo? Come risolvere l'(urge)nza?

Detto fatto, si sviluppa URGE, il sistema per contrastare iTunes Music Store.

Per ora non si conoscono i dettagli, soltanto le voci di corridoio. Il sistema di musica on-line Urge dovrebbe permettere l’acquisto del singolo brano in un catalogo di 2 milioni di canzoni, in oltre, ci sarebbe la possibilità di pagare un abbonamento mensile per ascoltare in screaming tutto il catalogo. Sarà integrato a Windows Media Player 11 e il formato utilizzato per i brani dovrebbe essere il Wma. Lanciato inizialmente nel mercato americano, l’Urge dovrebbe concedere l’organizzazione in playlist. Avrà integrato anche un sistema di radio in screaming, forse un centinaio, e per il suo lancio si prevede la partecipazione di MTV e di Justin Timberlake.

Cosa ne pensi?