Apple e quel bilancio a palloncino

A quanto pare la calcolatrice di Zio Steve ha giocato un brutto scherzo. La SEC (l’equivalente della CONSOB italiana) sta indagando sui bilanci della Mela a partire da quello approvato nel 2003. Secondo le indiscrezioni, infatti, ci sarebbero delle irregolarità riguardante i risultati finanziari dovuti a un errore di calcolo nella contabilizzazione degli stock options, i diritti di opzione concessi ai dipendenti che danno il diritto di acquistare delle azioni ad un prezzo fisso. Di solito il diritto di opzione si utilizza in un arco di tempo in cui il valore delle azioni è maggiore in modo da rivenderle e ricavarne una plusvalenza.

La cattiva gestione contabile dell’operazione può causare un aumento ingiustificato dei profitti in bilancio. Se si scoprisse che Apple ha, in buona o cattiva fede, rigonfiato i bilanci mostrando risultati più rosei di quelli realmente ottenuti, la SEC potrebbe intraprendere vie molto dure con sanzioni molto severe, si potrebbe perfino verificarsi una sospensione del titolo sul mercato azionario con la conseguente perdita di valore delle azioni, non certo una cosa positiva soprattutto in vista delle presentazioni delle novità del WWDC di lunedì prossimo.

Cosa ne pensi?