Ottime notizie giungono dai dati riguardanti il secondo trimestre fiscale di Apple. Il fatturato si attesta a 4,3 miliardi di dollari, il margine a 472 milioni di dollari che porta i profitti per azione a 54 centesimi.

Nel settore computer regnano sovrani i portatili grazie al MacBook e al MacBook Pro venduti per 798.000 unità (+ 61% rispetto all’anno precedente), contro i 529.000 computer desktop (+ 23% rispetto all’anno scorso) che calano del 12% rispetto il primo trimestre, forse per la mancanza di PowerMac con processore Intel.

I portatili hanno portato 1,161 miliardi di fatturato nelle casse di Cupertino, contro i 705 milioni dei computer desktop.

Cala la vendita degli iPod del 5% rispetto lo scorso trimestre. Con 8,11 milioni di unità vendute la crescita, in ogni modo, è del 32% rispetto lo stesso trimestre dello scorso anno. In questo momento Apple detiene il 75% del mercato dei player musicali.

Con l’iPod cresce anche iTunes Music Store che porta 457 milioni di dollari in fatturato nei conti Apple. Rispetto all’anno precedente rappresenta il 90% di incremento.

Ottime notizie anche dai negozi Apple. Il settore retail cresce del 35% rispetto al trimestre precedente e del 6% rispetto all’anno scorso.

Insomma Apple ha saputo raggiungere gli obiettivi più roseei intravisti dagli analisti. Calo di vendite dell’iPod a parte, ha saputo dimostrare che è capace di espandersi e navigare a gonfie vele nel proprio settore.

Leave a comment

Cosa ne pensi?