Apple costretta a pagare 700.000 dollari ai blogger

Non a tutti purtroppo, ma solo a quelli implicati nel caso Asteroid. 8 mesi fa Cupertino fece causa ad alcuni siti di rumors, tra cui AppleInsider e PowerPage poichè pubblicarono indiscrezioni su un progetto che non andò mai in porto, l’Asteroid appunto, un’interfaccia analogica per GarageBand.

Lo scopo di Apple non era punire i pubblicatori delle notizie, fra l’altro coperti dalla libertà di stampa e dal primo emendamento, ma scoprire la talpa tra i collaboratori più stretti che passava le notizie.

Il giudice,però, non ha voluto appoggiare queste ragioni e, a seguito di una denuncia collettiva tramite un’alleanza tra associazioni per la salvaguardia dei diritti civili, ha sanzionato Apple al pagamento di un risarcimento e spese legali per 700.000 dollari, di cui 425.000 destinati all’Electronic Frontier Foundation.

Qualcuno ipotizza che tutta la manovra fu pianificata dalla società per intimorire i concorrenti attraverso il lancio di un fantomatico prodotto che in realtà non doveva uscire. La verità forse non si saprà mai, ma intanto continua il processo contro ThinkSecret per violazione di segreto industriale.

Cosa ne pensi?