Apple aggiorna i MacBook Pro: Santa Rosa e schermi con LED

Come ho annunciato poco fa, Apple ha effettuato un aggiornamento dei MacBook Pro. Si tratta, però, di un semplice speed bump con dei leggeri assestamenti hardware.

I nuovi modelli hanno l’inedita piattaforma Santa Rosa di Intel e schermi LED retroilluminati, che permettono un risparmio energetico e l’eliminazione del mercurio che è tossico, così come promesso tempo fa da Steve Jobs.

Il processore è stato potenziato con una versione a 2,4 Ghz con il modello T7700. Aumenta la memoria RAM di base che adesso parte da 2 Gb per tutta la gamma. Il disco rigido, invece, è stato aggiornato alla versione da 160 Gb anche per il modello intermedio. Il SuperDrive ha una velocità di 8x.

Modificata anche la scheda grafica. Non più una Mobility Radeon XT 1600, ma una NVIDIA GeForce 8600M GT.

Prezzi, per ora in dollari, partono da 1.999 $, passando per 2.499 $ per il modello intermedio e 2.799 $ per il modello di punta da 17″.

Prezzi nello store italiano: 1.899 €, 2.399 € e 2.699 €. Avete notato anche voi? I prezzi in euro sono inferiori di quelli in dollari. Apple sta attuando una nuova politica, paghiamo meno degli americani.

MacBook Pro

10 Comments

  1. I display sono a LED, la scheda grafica piuttosto potente, 2 gb di ram su tutta la gamma, nuovo processore con bus dati a 800 mhz, tutto a 100 euro in meno. Direi che per me va bene così.

  2. 1899 Euro sono circa 2500 dollari al cambio di 1,35 Percio’ non paghiamo meno degli americani, ma semplicemente un po’ meno del solito piu’…

  3. “Apple sta attuando una nuova politica, paghiamo meno degli americani.”

    1999$ = 1.482,608 €.
    Il costo nello store italiano del MacBook Pro 15″ è 1899€;sono ben 480€ euro più rispetto a quanto pagano gli americani.

    Sarebbe più corretto dire che nello store italiano c’è stata una riduzione di prezzo di 100€ del MB Pro rispetto al modello precedente.

  4. Non valgono i confronti diretti dei prezzi perché quelli USA sono senza tasse (ogni stato ha una sua politica in merito), mentre da noi c’è l0iva al 20%.. in questo caso il prezzo reale (1899) è di “poco” superiore a quello calcolato col cambio e l’aggiunta dell’IVA (1779)

  5. Aggiungo a quello che ha scritto Jeby che gli americani non è che convertono dall’euro in dollari.

    Semplifico il tutto on un esempio

    Tommy a New York prende uno stipendio di 1.000 $ al mese. Risparmia e compra un MacBook Pro a 2.499 $

    Tommaso a Milano prende uno stipendio di 1.000 € al mese. Risparmia e compra un MacBook Pro a 2.399 €

    In proporzione Tommaso ha pagato meno di Tommy.

  6. @kiro… mi sembra un po’ tirata per la manica quest’ultima considerazione. Io piuttosto direi che l’euro si è talmente rafforzato in questi ultimi tempi che apple ha potuto applicare questo abbassamento dei prezzi.

    ciao!

  7. L’abbassamento di prezzo lo poteva applicare anche prima volendo, semmai le critiche in merito sono state tali da indurla a farlo ora prima che fosse troppo tardi. Di certo comunque la loro non è mai una perdita, se poi consideriamo che per acquistarlo presso un rivenditore il prezzo è maggiorato anche di una provvigione extra le cose cambiano sensibilmente. Io all’Apple Store (abc.it) di Padova ho lasciato più di 70€ di provvigione per l’acquisto del mio MacBook Pro. Il consiglio è sempre quello di acquistarlo on-line. E con lo sconto per studenti universitari se vi è possibile.

  8. per kiro:
    gli americani guadagnano mediamente 3 volte più degli italiani,
    il tuo esempio di tommmy il newyorkese contro tommaso l’italiano non è molto giusto… e riguardo gli altri europei, i tedeschi guadagnano il doppio degli italiani.Siamo i più poveri perchè siamo il paese dei furbin nel periodo di transizione lira-euro molti hanno aumentato a dismisura i prezzi, tanto che adesso 1000€ sono equivalenti a 1.200.000 lire ,come potere di acquisto.

Cosa ne pensi?