Apple diventera’ operatore virtuale in Europa per l’iPhone?

Apple sta trovando molte difficoltà in Europa per preparare il lancio dell’iPhone. Come detto in precedenza la politica aziendale prevede la stipula di contratti per vendere il telefono esclusivamente tramite gli operatori.

Sperando che a Cupertino abbiano un barlume di idea su come è strutturato il mercato telefonico nel vecchio continente, le trattative non vanno molto bene. Molti operatori sono arrivati addirittura a chiudere la porta in faccia all’azienda a causa della sua prepotenza in fase contrattuale. La Mela è molto esigente e pretende di applicare tutte le condizioni che vuole come è successo con AT&T.

Nel caso in cui non trovasse un alleato, cosa che mi auguro, sarebbe costretta a vendere il telefono liberamente nei suoi store o al massimo diventare un operatore virtuale come Carrefour e Coop in Italia. Scavando nel grande cassetto dei rumor ne ho trovato uno che risale a febbraio 2006 in cui già si prospettava una tale soluzione.

Diventando operatore virtuale Apple potrebbe applicare le tariffe voce e dati a lei più consone, ma ciò porterebbe inevitabilmente al mantenimento di una struttura costosa tra schede SIM, rivenditori e assistenza telefonica. Un disturbo che la società non credo prenderebbe per l’Europa.

SIM Apple

Cosa ne pensi?