iPhone Dev Team risponde ad Apple

Dopo la minaccia di Apple contro lo sblocco dell'iPhone, iPhone Dev Team, il gruppo di smanettoni che hanno creato il programma gratuito per liberare il telefono, risponde alla società.

"Il blocco è da considerare un bug del telefono, poichè impedisce di utilizzarne una parte". Con questa giustificazione gli hacker puntano il dito contro Apple. La società viene rimproverata di aver reso schiavo l'iPhone delle compagnie telefoniche per lucrare con gli abbonamenti, anche se i clienti volevano un telefono libero sin dall'inizio.

Il lavoro dell'iPhone Dev Team è stato semplicemente dare alle persone ciò che le persone vogliono, compreso i programmi nativi. La società avrebbe sbagliato, secondo loro, ad ammanettare un dispositivo dalle enormi potenzialità e il lavoro di hacking è semplicemente la realizzazione del desiderio dei proprietari di iPhone.

Intanto arriva notizia che la legge vieta ad Apple di rendere inutilizzabili di proposito gli iPhone sbloccati, poichè invaliderebbe volontariamente la garanzia, un danno enorme per i clienti. Il boss della sezione marketing, Phil Schiller, ha fatto sapere che la società non ha queste intenzioni, il loro era un semplice consiglio.

iPhone hackerato top