iPhone 1.1.3, Gizmodo conferma e gli hack non funzionano

Gizmodo ha confermato la presenza dell’aggiornamento della versione 1.1.3 per iPhone. Natetrue, un utente che loro reputano fidato e che lavora nella comunità degli hacker, è riuscito a mettere le mani sulla nuova versione e ha confermato tutte le caratteristiche anticipate ieri.

Purtroppo arrivano brutte notizie per coloro usano il telefono sbloccato. La nuova versione chiude le falle che permettevano lo sblocco e renderà tutti i programmi di hack oggi disponibili inutilizzabili. Quindi chi in Italia ha un iPhone non può aggiornarlo, pena la trasformazione del telefono in un comodo fermacarte. Non si hanno notizie sull’efficacia delle TurboSIM.

[via Gizmodo]

7 Comments

  1. Ho capito che ha sempre meno senso prendere l’iPhone per sbloccarlo, a meno che non si abbia molot tempo e uno non sia uno smanettone sfegatato!

  2. per me è un fake….guardate nel video l’operatore telefonico: NATE…mai sentito…. secondo me è un iphone sbloccato!!

  3. Pingback: Freedom Tech » APPLE:There’s something in the air 2008!

  4. questa è proprio una seccatura… comunque coloro che hanno fatto il video alla nuova versione del firmware lo hanno fatto ancora prima del rilascio uffuciale, ed alcuni dicono che è la stessa apple a renderlo disponibile anticipatamente per vie traverse in modo che la comunità di hacker si dia da fare… dopotutto è grazie a loro se l’iphone/ipod t hanno avuto tutto questo successo. Secondo me è solo questione di tempo, troveranno un’altra falla e riusciranno a bucarlo. Dopotutto un ragazzino 13 c’è riuscito la prima volta, volete che una comunità intera non ci riesca? un sistema non è mai inattaccabile al 100% per definizione. Vedrete che qualcuno di buona volontà (o lo stesso idolo di ragazzino) risolveranno questo piccolo inconveniente 🙂

Cosa ne pensi?