Ecco come Steve Jobs ci avrebbe fatto contenti

Vi aspettavate di più da Steve Jobs nel corso dell’ultimo Keynote? Non so voi, ma io mi attendevo qualcosa di rivoluzionario anzichè un computer supersottile. Mi aspettavo un sub-notebook con schermo touch screen. Un tablet capace di concorrere in quella fetta di mercato dove già altri produttori gareggiano.

Mi aspettavo questo MacBook Nano. Allora sarei rimasto a bocca aperta.

[via Flickr]

MacBook Nano

  • MelaDai

    personalmente non sono un amante dei tablet. avevo fino a poco fa un Q1 della Samsung ed è rimasto più in cantina che in borsa. Troppo scomodo da usare, troppo poco “servile”.
    si vede che non era ancora il tempo per questo tipo di rivoluzione.chissà quanto sarebbe costato un aggeggio come quello della foto…..già qui ci lamentiamo del prezzo e dell’assenza di accessori dell MBA pensa un pò cosa avrebberò potuto dire qui 😀

  • Io invece volevo solo una cosa: rinnovamento dei portatili GIA’ esistenti, ovvero una rinfrescata al look e qualcosa di più sotto al cofano (sarebbe pure bastato uno speedbump)

  • Zampo

    Io sono perfettamente d’accordo con l’articolo.
    Quello che è stato presentato è un semplice notebook più sottile e neanche tanto potente, e ad un prezzo veramente spropositato (2700€ per un computer con 64gb di memoria, seppur solida, e senza neanche il lettore cd/dvd!!) Insomma nulla di realmente innovativo e da indurre a spendere tutti quei soldi…
    Secondo me un dispositivo ben fatto come questo della foto sarebbe tornato molto utile….

  • In effetti sarebbe stato bello avere un buon aggiornamento della gamma dei portatili già esistenti, piuttosto che un modello nuovo. Ma chissà quanto bisognerà aspettare…

  • MelaDai

    senza offesa per nessuno…ma certo che parlare di un portatile ultraleggero da 2700€ e poi pinagere sul fatto che non ha un lettore cd/dvd oppure i tasti del mouse in pelle umana è proprio assurdo. E’ un segmento di mercato ben specifico e, se vogliamo anche di nicchia, quello che il MacBookAir mira ed in quel settore sicuramente alcune periferiche non servono in modo permanente. Io, personalmente, ho usato il lettore dvd del mio macbook solo per installare Leopard e iWorks 08, tutto il resto l’ho fatto o tramite lan o tramite internet…non so nemmeno se il masterizzatore funzioni, quindi io sarei pure contento dell’assenza del lettore dvd in quel prodotto (che credo proprio mi comprerò, in versione HD 80, come secondo pc da trasporto, relegando il macbook a pc da “scrivania”).
    pace 😀

  • Zampo

    In ogni caso il confronto con altri notebook, più o meno sottili, parla chiaro…:
    Il MBA confrontato tra i 5 presi in considerazione risulta essere il peggiore: http://www.gadgetblog.it/galleria/big/tabella-comparativa-laptop/2

  • MelaDai

    sei sicuro? a me non sembra che se la cavi così male tra gli altri PC da 2000-2100$…il peggiore sembra essere il Sony Vaio per poi non parlare della tastiera di plasticacca del Fujitsu e della sua autonomia che non supera l’ora e mezza (pur avendo un AMD!)

  • Capisco l’aspettarsi sempre qualcosa di nuovo, ma non è che la Apple può permettersi di entrare ad ogni Keynote in un mercato nuovo…a parte il dispendio economico, non credo nemmeno che abbia molto senso come cosa…
    Se anche avesse presentato questo tablet non l’avrebbe di certo fatto pagare meno di 3000$, e non so quante persone tra quelle che ci speravano sarebbero corse a comprarlo…

  • @zampo: ma chi cavolo l’ha scritto quell’articolo su gadgetblog? 😀

  • Giorgio

    Si e poi che altro volevi???

    Cerchiamo di scendere con i piedi per terra per favore, non è che ad ogni Keynote adesso deve esserci per forza una rivoluzione!

    Mi sembri esagerato e poco realista: sono stati presentati prodotti che sicuramente venderanno bene sul lungo periodo, com’è sempre stato.

    Siamo solo all’inizio del 2008…ci sono ancora 50 settimane davanti a noi prima del 2009 😉