Muore .Mac, lunga vita a MobileMe

MobileMe

Alla fine l’evoluzione ci è stata. Dopo alcuni rumors delle scorse settimane, il servizio .Mac è deceduto per far posto al nuovo MobileMe, una nuova piattaforma per utilizzare alcune applicazioni in rete come se fossimo al computer dietro la nostra scrivania.

Grazie all’utilizzo della filosofia Web 2.0, si potrà utilizzare Mail, Rubrica, iCal e iPhoto direttamente dal web. Si potranno utilizzare i comandi drag&drop, l’aggiunta di documenti nel proprio iDisk e far interagire il tutto con l’iPhone. Grazie alla tecnologia push, infatti, aggiungendo un contatto o un appuntamento nel proprio spazio accessibile dal proprio account su www.me.com, tutti i dispositivi con il nostro account saranno sincronizzati automaticamente passando per i server di Apple. Come ha dichiarato Steve Jobs, Me.com è un Exchange per clienti consumer.

Il servizio metterà a disposizione 20 GB di spazio per condividere contatti, email (con @me.com o mac.com), appuntamenti, foto e file da condividere con gli altri. Scattando una foto dall’iPhone, per esempio, si potrà caricarla nel proprio account per mostrarla subito ad amici e parenti.

Il servizio sarà gratuito per i primi 60 giorni, dopodichè diventerà a pagamento al canone annuo di 79 € acquistabile nell’Apple Store. Tutti i vecchi clienti .Mac saranno portati automaticamente nel nuovo servizio.

  • Francesco

    ma con un accout google puoi fare + o – le stesse cose anche se nn in modo così figo e push ma almeno è gratis… anche se spero che google migliori ancora