Zio Bill se ne va

Bill GatesPer anni lo abbiamo indicato come il signore del male, come colui che fondando Microsoft aveva dato Windows al mondo e generato il peggior software in commercio, ma ora se ne va. Bill Gates dopodomani avrà la sua festa di addio in Microsoft e si dedicherà pienamente alla Bill & Melinda Gates Foundation, una fondazione che si occupa di aiutare il prossimo con la ricerca soprattutto contro l’AIDS e la malaria. Pensate che ha donato più lui alla ricerca per la malaria che altri stati mondiali.

In questo modo Zio Bill potrà portare avanti il suo concetto di capitalismo creativo, cioè quel capitalismo che non si occupa solo di profitti ma anche di aiutare chi ne ha bisogno.

In fondo tanto male non era, soprattutto se pensiamo che adesso lo sostituisce Ballmer. Buona pensione Zio Bill e ogni tanto vienici a trovare.

  • Tiziano

    Beh… in circa 20 anni di utilizzo dei suoi software, altro che malaria e AIDS se lo beccano le maledizioni che gli ho tirato… 😉

    Comunque onore al merito. Potrebbe godersi egoisticamente dei suoi miliardi e invece fa (anche) del bene. Grazie Bill!

  • maxpiz

    da bene in peggio.. poi questo è proprio convinto del suo…. (sto parlando del nuovo CEO)

  • Parlando di Ballmer è confermato il detto “non c’è limite al peggio”. Alla fine Bill ha sempee tirato la carretta ma ho paura che Ballmer faccia qualche bel casino!

  • Giuseppe

    non vi preoccupate… ci sarà ZUNE o SURFACE a salvare microsoft.
    lol

  • erpirata

    Ciao zio, mi mancherai…e anche molto

  • Andrea94

    ciao kiro, ti do un consiglio, guarda qui..

    questo sito mi sembra l’ideale dato che è molto conoscituto e potresti vincere un macbook air!

  • Ciao Andrea, odio i contest. Li trovo solo una furbata per fregare le classifiche.

    Scrissi anche un articolo tempo fa. Non prendertela se tolgo quel link ma questo genere di operazioni proprio non mi va.

    https://www.melamorsicata.it//mela/2007/11/27/non-assecondate-i-contest-il-doping-della-blogosfera/

  • Xander

    Come dire che una merda è meglio di un attacco di diarrea fulminante..

    Bel paragone.

    Il capitalismo creativo se l’è studiato col Tvemonti?!

    Addio Bill, grazie per 20 anni di blocco allo sviluppo.