Steve Jobs: ecco perche’ il MacBook non ha il Firewire

Forse Apple ha commesso un grosso sbaglio a non inserire la porta Firewire all’interno dei nuovi MacBook, forse questo sbaglio non farà vendere tanto quanto dovrebbe, fatto sta che la società sembra essere sicura della scelta presa. Lo rivela una presunta email, non confermata ufficialmente, di Steve Jobs mandata in risposta a un utente.

Il CEO della Mela avrebbe risposto, testuali parole: “In realtà tutte le recenti videocamere degli ultimi anni fanno uso della porta USB 2.0“. Effettivamente anche la mia videocamera usa la porta USB, ma tutte le vecchie videocamere che fine faranno?

[via Flickr]

  • Mike

    “Actually” vuol dire “In realtà”, non ‘attualmente’!

  • Sono incappato nel famoso “false friend”. Correggo 😉

  • FabrizioC

    Ma è così semplice contattare Steve Jobs? :-O

  • Mackley

    Mi sa di fake… comunque se volevano risparmiare qualcosa (come ingombro e come costo componenti) la cosa giusta da sacrificare è proprio la porta FireWire… conosco molti utenti MacBook che NON l’hanno MAI usata !

  • Inciampando sulle Acque

    Io conosco molti utenti che non hanno mai usato la ethernet perché si collegano via WiFi o che non sanno neppure cosa sia la Mini-DVI. Perché non rimuovere quella? Tanto la FW può essere utilizzata anche come cavo di rete.

    La FW non serviva solo per le videocamere, anzi, serviva molto anche per i dischi esterni (che via FW hanno benefici concreti rispetto a quelli USB).

  • GG

    @Mackley
    Infatti, il nuovo MacBook, pur essendo una macchina che ormai sembra un Mini-Pro, è pur sempre una macchina consumer, e la velocità della USB è più che sufficiente per la maggior parte dei video amatoriali da montare in iMovie, mentre per un pro che ci deve montare ore di filmato il discorso è diverso, infatti lì la FireWire serve e c’é.

  • Stavo seriamente valutando il passaggio a Mac, ma la mancanza di firewire (anche se usata sporadicamente), di lettore di impronte, di lettore di schede memoria, dell’uscita monitor (d-sub), del bluray, solo 2 porte usb e la scheda video con memoria condivisa, mi hanno fatto tornare sui miei passi. Vorrà dire che su pc farò a meno del mouse multitouch… tanto uso sempre quello esterno.

  • hazza83

    pazzotranquillo

    mi sa che hai bisogno di un pc fisso, non di un portatile!
    “tanto uso sempre quello esterno”

    rivaluta le tue necessità e fai la tua scelta

  • Io ho un MacBook Pro e non ho mai usato la porta FireWire.
    La Ethernet ogni tanto sì (per configurare il router) e anche la Dvi (con adattatore per collegare il computer a un proiettore), ma la FireWire giuro di non averla mai usata.

    Se c’era un candidato all’eliminazione sul MacBook, quello era proprio la FireWire.
    Detto questo, per me potevano anche lasciarla per un semplice motivo: il cliente ha sempre ragione.

  • rogerdodger

    nemmeno io mai usata la fw anche se ho una cam con hdd che ha sia usb che fw ma non c’avevo voglia di spender soldi per un cavo che mi faceva guadagnare qualche secondo rispetto all’usb 2.

    Comunque a quanto pare stanno vendendo bene i mb…la prossima settimana vado a vedere il tutto presso un APR

    aspettando l’agognato aggiornamento iMac così poi potrà decidere se per casa prendermi un iMac da 24 o un mbpro!

  • Franco

    ma cosa dite ?? le videocamere per trasferire i files video necessita di firewire,sarebbe assurdo usare la USB,si perderebbero molti frames.

    incredibile.

  • Ciano

    Ragazzi!!! Il firewire 800 è retrocompatibile con il 400 (se qualcuno non ha fatto qualche scherzetto)
    basta acquistare un cavetto da 800 a 400 e tutto funziona
    da wikipedia: “…FireWire 800 (nome dato da Apple alla versione a 9 pin dello standard IEEE1394b) venne reso disponibile commercialmente da Apple nel 2003; questa evoluzione dello standard innalza la velocità della connessione a 786.432 Mbps ed è retrocompatibile col connettore a 6 pin della FireWire 400…”
    http://it.wikipedia.org/wiki/IEEE_1394

    La smettiamo con questi rumors inutili?

  • albfr

    che drammi sta firewire ma che siete registi?? e se lo siete vista la qualità del cinema italiano vi sta bene :P…. secondo me le porte sono stase messe bene e semmai potevano togliere anche la ethernet, anche se la ethernet è necessaria se magari si verifica 1 guasto al router o hai problemi di banda ecc…

  • @hazza83

    io il portatile lo uso sempre su una scrivania, quindi mi porto sempre il mouse usb (o esterno, chiamalo come vuoi) nella borsa. Molto raramente mi capita di usare anche il touchpad… tipo quando uso il pc sul divano o a letto 🙂

  • Inciampando sulle Acque

    @albfr
    Io ho un disco Iomega FW. Come la mettiamo? La FW non è usata solo dalle videocamere: le usano schede audio, schede video, dischi rigidi, alcuni iPod (i primi andavano solo su FW e alcuni li usano ancora), videocamere e addirittura altoparlanti.

    @Ciano
    Che c’entra se la FW800 è compatibile con la FW400? Non c’è nessuna delle due!

  • Lo sapete che se non hai una camera FireWire, iMovie NON ti trasferisce i file della videocamera? Eh? Lo sapevate? Io ho dovuto comprare un simpatico cavetto.
    E lo sapevate che il mio disco fisso esterno da 500GB è firewire, e che l’ho pagato un po’ di più per questo.
    Eh? Lo sapevate?
    Bene, se volessi comprare il MacBook nuovo non potrei.
    Dovrei comprare il Pro. E chi cavolo lo vuole, il Pro?

    Come la mettiamo?

  • GG

    @Gatto Nero
    iMovie trasferisce perfettamente i file anche via USB, la FireWire è solo più veloce.

  • Francesco

    ma steve jobs risponde veramente alle mail che gli mandano i clienti??

  • ale

    ma perchè hanno tolto la porta usb per il mouse?? 🙁 la firewire non sapevo neanche cosa fosse..

  • lello cardone

    Io ho il macbook pro 17″. Ha sia la firewire 400 che 800. SUlla 800 ho un hd esterno da 1Tb mentre sulla 400 ho in cascata due schede audio motu. Sono un musicista professionista. Ho 4gb di ram leopard ultima versione e 2,5ghz dual core duo, e bla bla bla. Ho fatto vari esperimenti incuriosito da questa situazione. Se metto le schede audio in cascata sulla firewire 800 usando il Western Digital come bridge perdo colpi nella registrazione multitraccia audio rispetto alla mia abiutale configurazione. Accade anche se le schede passano da una a due. Ed accade anche se non uso come destinazione l’hd esterno. E’ evidente che togliere la fw 400 è una gran cavolata. Lascia fuori molti musicisti che attratti dal logic a basso costo, dal sistema operativo eccellente e da una discreta macchina come il macbook stavano per passare a mac.

  • lello cardone

    scusate ho scritto “da una a due” volevo dire il contrario 🙂

  • albfr

    cmq nn so tanti sti musicisti che si possono permettere ste macchie…. sai che perdita x apple…. 1 musicista x 3/4 borghesotti fashion…

  • Inciampando sulle Acque

    @albfr
    La FW non serve solo per i musicisti!
    Senza contare che 1 musicista perso per 3/4 altri utenti significherebbe per Apple perdere il 20-25% di utenti. Fa te.
    E chi compra un Mac non è per forza un “borghesotto fashion” e certamente ogni utente Mac che ha scritto in questo post ha dimostrato di conoscere l’italiano meglio di te. Prima di dare del “borghesotto fashion”, impara a mettere tutte le vocali dove devono andare.

  • JJ

    @albfr

    È meglio, se prima di scrivere (male) ti informassi un po’ su come funziona il mondo della musica e con che macchine si montano i pezzi in studio, non facciamo i borghesitti fashon…grazie, ciao…

  • lello cardone

    Scusate vedo che la mia categoria professionale è riportata in gioco. Non posso non rispondere. Finchè vuoi giocare va bene il winzoz. Ma prova a dire al responsabile di un’orchestra di 120 elementi che mentre stavano registrando il loro miglior take dell’ultimo pomeriggio ti è uscito lo schermo blu 🙂 (o nero fai te).
    Ad ogni modo ogni professionista sceglie le macchine con cui lavorare e come impiegare il proprio tempo. C’è chi lo impiega concentrandosi a migliorare ciò che fa e chi lo spreca a correre dietro a virus, defrag, e pessimi sistemi operativi. Ma questo è fuori topic. Magari il risultato è vincente anche con winzoz ma io sinceramente ho perso la pazienza. Se le aziende di hardware musicale serio si degnagnero di collaborare con i programmatori open source sarei il primo ad utilizzare Ardour su Ubuntu Studio, magari con hw protools o motu, o rme.