Apple: questo sara’ l’ultimo Macworld e niente Steve Jobs

Quella che avete di fronte è la storia, una storia che al momento sembra non avere affatto un lieto fine. Dopo aver dato forfait all’Expo di Parigi, Apple comunica che questo sarà l’ultimo Macworld della sua storia.

L’inaugurazione dell’evento, che si terrà a San Francisco il prossimo 6 gennaio, preve un Keynote ma sul palco non ci sarà Steve Jobs, bensì Philip Schiller, vice presidente del settore Marketing della società. L’evento inzierà alle ore 9.00 locali, che corrispondono alle 18.00 in Italia.

In passato Apple ha cancellato altri eventi come il NAB, il Macworld New York e il Macworld Tokyo. Ma la vera domanda che al momento ci poniamo tutti è: perchè? Perchè Steve Jobs non sarà presente? Perchè cancellare il Macworld? Al momento c’è molta ansia anche tra gli investitori. La contrattazione after-hours, cioè a mercati chiusi, vede il titolo Apple perdere circa il 6% del suo valore. Torneremo sicuramente sull’argomento appena ne sapremo di più.

[via Apple]

  • rogerdodger

    Apple cancella il Macworld perchè il Macworld non conviene più ad Apple.

    Phil Schiller chiuse in il Macworld in Francia e chiuderà anche a San Francisco. Vogliono chiaramente dare un tono minore ad un evento che stanno per lasciare, così come fecero in Francia.

    Per come la vedo io il Macworld era diventato un momento in cui Apple doveva per forza presentare dei prodotti nuovi. Ed era obbligata a farlo. Era forzata. Dai media e dalle aspettative dell’utenza.

    E questo, per una azienda come apple che usualmente cerca di sfornare prodotti non tanto quando lo richiede il mercato ma quando LEI ritiene essere pronta, era una costrizione troppo forte.

    Spese ormai eccessive e, come scritto da Apple nel comunicato, la stessa può raggiungere centinaia di milioni di persone al giorno con apple store e lo store on line.

    Era il momento di cambiare. E ci spiace immensamente a tutti. Ma questo non significa che non ci saranno Apple event o simili.

    Solo che li farà quando LEI lo deciderà lei. Non lo deciderà il Macworld e le date contingenti e ballerine dovute al concomitante CES.

    Ci spiace e tanto.

    Ma si guarda avanti. Apple indietro non guarda mai.

    E’ tempo di qualcosa di ancora meglio ed è il momento di guardare avanti.

    Godiamoci quest’ultimo keynote che non presenterà certamente cose sensazionali ma, a mio parere, un solo rinnovo della linea desktop.

    E rilassiamoci: gli anni che hanno da venire saranno pieni di novità che ci metteranno in condizione di poter fare a meno anche il pur sempre caro e buon vecchio MWSF. Senza rimpiangerlo. Ma allo stesso tempo, senza mai dimenticarlo.

  • cri900

    wow…..complimenti, ottima riflessione, concordo in pieno…..
    Anche se l’assenza di steve si sentirà…..almeno per l’ultimo MACW potevano anche lasciarlo a lui….boh….

  • Quella delle spese eccessive non mi convince. Apple fa pagare per seguire l’evento nel Moscone Center quindi le spese rientrano tutte.

  • rogerdodger

    cri900

    Jobs opportunamente decide di non farlo. Vai su Macitynet.it c’è un articolo che spiega molto bene la posizione di apple (è di pochi minuti fa quell’ulteriore comunicato). Leggi lì perchè spiega molto bene.

    Si kiro spese non solo prettamente economiche. Diciamo che per quell’evento apple si “spendeva” molto. Ed era diventata una costrizione che non le lasciava contingentare i tempi.

    Godiamoci il prossimo intanto. Anche se sarà un evento minore non vedo comunque l’ora, mi basta anche solo uno speed bump dell’iMac con le cose dette in quel post sull’iMac 🙂

  • GG

    Reger
    Ottima spiegazione, anche io non vedo l’ora anche se non ci sarà steve 🙂