bodyguard At&T

Come ogni società che si rispetti, Apple tiene molto al segreto industriale per due motivi: 1) per evitare che i concorrenti si organizzino anticipandola; 2) per creare l’effetto novità.

I rumors, quindi, sono frutto di analisi strategiche, voci di corridoio, proiezioni verso il futuro scaturite conoscendo in profondità la società. Come in questo caso. Il prossimo iPhone, infatti, potrebbe supportare la tecnologia HSDPA fino a 7,2 Mbps contro i 3,6 Mbps di adesso.

Lo evinciamo dalle dichiarazioni di Scott McElroy, vice presidente del settore tecnologie del ramo mobile di At&T. L’operatore americano, infatti, sta lavorando per portare le reti HSDPA al raddoppio della velocità. Anche prima del lancio dell’iPhone 3G si ebbe lo stesso movimento dell’infrastruttura.

Scott McElroy ha dichiarato anche che al momento, per motivi tecnici, non è possibile supportare il protocollo HSPA+ a 14,4 Mbps per questioni tecniche, ma è già in fase sperimentale la tecnologia LTE, chiamata anche 4G, che dovrebbe essere pronta per il prossimo anno.

[via AppleInsider]

Leave a comment

Cosa ne pensi?