Google dà della bugiarda ad Apple: ha rifiutato Google Voice (aggiornato)

Google Voice respinta

C’è aria di tempesta tra Google e Apple. Come saprete, infatti, Big G attendeva da tempo l’ammissione dell’applicazione Google Voice nell’App Store. Dopo le prime proteste e un’indagine dell’FCC, Apple aveva risposto che l’applicazione non era stata rifiutata, ma era in sospeso per l’approvazione. Ieri, però, la FCC ha ricevuto un altro documento da Google dove si dichiara che i vertici della società hanno ricevuto espressamente il rifiuto da Apple perchè il loro servizio duplica la funzione telefonica dell’iPhone. Con Google Voice è stata bloccata anche l’applicazione nativa per Google Latitude, perchè secondo Apple riprede un programma già presente nell’iPhone: Google Maps. Vale a dire che un’applicazione di Google copia un’applicazione di Google. Incredibile.

A dare notizia dell’azione di Apple è stato Richard Whitt, consigliere di media e comunicazioni della società, che ha riportato la conversazione avvenuta tra Alan Eustace, vice presidente senior del settore ricerca e ingegnerizzazione di Google, e Phil Schiller, vice presidente del settore marketing di Apple. Ora Google lancerà il servizio Voice in versione web application per non essere censurata da Apple e la FCC indagherà sul fatto che a Cupertino l’hanno fatta fuori dal vasino.

Aggiornamento: secondo Apple Google dice il falso. L’applicazione non è stata respinta. Vi informerò dei futuri sviluppi della vicenda.

[via Google]

Cosa ne pensi?