Twitt PlacebaseLa notizia dell’acquisizione risale al 7 luglio scorso, quando Fred Lalonde, fondatore di Openplaces, si è accorto che il software Pushpin non funzionava più. La società Placebase aveva bloccato le API di cui faceva uso.

Il motivo è l’acquisizione da parte di Apple di Placebase per un prezzo al momento non comunicato. Placebase fornisce mappe altamente personalizzabili con migliaia di dati. Per esempio è possibile creare mappe della distribuzione del reddito, della criminalità e così via.

A quanto pare gli screzi degli ultimi mesi con Google potrebbero sfociare in un divorzio definitivo. Apple sta pensando di eliminare Google Maps dai suoi dispositivi e creare un software ad hoc?

[via Computerworld]

Unisciti alla conversazione

4 Comments

  1. Beh, Google è stato un buon modo per iniziare con un servizio subito disponibile, gratuito e ben fatto. Ma la mossa di Apple mi pare corretta per i tempi più maturi di iPhone.

    Una base di mappe propria potrebbe sorpassare talune limitazioni di Google Maps, come ad esempio la navigazione turn to turn, lo scaricamento in locale delle mappe e, comunque, la dipendenza dai servizi che offrono loro, con poca possibilità di implementarne altri.

  2. Un po’ mi spiace, a me google maps piace e anche la possibilità di avere mappe dal satellite e lo street view, che dubito che placebase abbia.
    Inoltre non penso proprio che Apple si metta a far un sistema suo personale di navigazione assistita turn by turn.
    Penso che questa mossa aziendale sia solamente per avere un’alternativa a google, e non essere alla sua mercé.

  3. Kiro, una domanda…per sblocco sia operatore che Jailbreak su iPhone 2g con firmware 3.0… quali programmi usare?

Leave a comment

Cosa ne pensi?