La FCC approva un nuovo mouse e una tastiera di Apple

tastiera FCC Apple

L’ente americano FCC ha approvato una nuova tastiera e un nuovo mouse di Apple. La documentazione è stata richiesta perchè i dispositivi fanno uso di tecnologia senza fili. La tastiera è conosciuta con la sigla A1255 ed è più piccola del modello attuale. Il mouse, invece, è conosciuto con la sigla A1197 e dovrebbe far parte della famiglia Mighty.

Secondo un brevetto di qualche tempo fa, il nuovo mouse dovrebbe essere privo di pallina a favore di un sistema touch. La pallina, come alcuni sapranno, ha portato molti problemi a causa della tendenza ad accumulare sporcizia. Entrambi i dispositivi potrebbero essere lanciati in concomitanza con i nuovi iMac.

[via engadget]

15 Comments

  1. Kiro, secondo me questo brevetto (https://www.melamorsicata.it//mela/2009/10/02/in-arrivo-un-altro-brevetto-per-il-multi-touch-di-apple/), si riferisce ad una tastiera multi-touch screen, e non all’iTablet.
    Ho pensato: questa tecnologia necessita di un display che sia sufficientemente grande da poter appoggiarci 2 mani, e con un monitor da 10″ la vedo dura… ;)!!!
    Quindi: mouse touch + tasatiera touch = strafigata mondiale!
    Che ne pensi? Potresti scrivere un post a riguardo, così, se si avverasse, poi passeresti per un buon “veggente” XD!!

  2. @Leonardo: e se non si dovesse avverare passerebbe per il best cazzaro ever! mouse touch+ kboard touch = pattonata, comunque se ci dovessero essere dei sensori, questi non saranno così “rivoluzionari” e ho detto tutto!

  3. @Bubu:
    Un mouse touch alla fine potrebbe essere semplicemente un MM completamente liscio. La tastiera touch, invece, permetterebbe configurazioni ad hoc per i singoli programmi. Non mi pare una “pattonata”.

  4. Bubu, ha risposto Inciampando per me, perchè il fatto rivoluzionario sarebbe una tastiera diversa per ogni applicazione! Sarebbe una figata immane!! Ti immagini Photoshop?? Invece di vedere le lettere vedi tutti i tools; e nei giochi? Vedresti le freccette, le granate, le armi…. per non parlare dell’utilizzo che si potrebbe fare di un programma come logic… ti immagini mixare la musica con una superficie touch???? La fantasia in questo campo non avrebbe limiti al miglioramento e alla velocizzazione dei processi/creazione!!!!
    IO LA VEDO UNA FIGATA, E SE APPLE LO STA DAVVERO FACENDO… ECCO UN’ALTRA RIVOLUZIONE!!!!!

  5. @Leonardo nd Inciampando sulle Acque: quindi a questo punto il mouse non servirebbe più? Se dovesse servire ancora diventerebbe scomodo perché avrebbe un uso ridottissimo… Bisogna tenere in considerazione due cose importanti: primo se parlate di configurazioni diverse per ogni programma parlate allora di un pannello TouchScreen, secondo, Apple potrebbe anche svillupparlo ma la compatibilità con gli altri programmi richiederebbe troppo tempo. Il costo sarebbe abbastanza elevato, senza contare che nemmeno i prossimi modelli di iMac (non ne sto dicendo i particolari…) sarebbero pronti ad una cosa del genere. Quindi l’idea di base che avete avuto si è sviluppata in altro di più complesso che non è prossimo alla luce per i comuni mortali (:P). Parere sulla prossima tastiera e sul prossimo mouse? come i precedenti, sulla carta ottimi ma nell’uso discreti, non me ne vogliano… (:D)

  6. “Bisogna tenere in considerazione due cose importanti: primo se parlate di configurazioni diverse per ogni programma parlate allora di un pannello TouchScreen”
    v. gli ultimi brevetti.

    E poi, perdonami Bubu, ma dove sta scritto che una tastiera touch manderebbe in pensione il mouse? Non ti parlo di una tavoletta, ti parlo di una tastiera con possibilità di input differenti. Costerebbe molto? Possibile, ma dove sta scritto che l’attuale tastiera in alluminio andrebbe necessariamente in pensione? Le due opzioni possono tranquillamente coesistere. Anche i SSD costano un occhio, eppure coesistono con gli HDD.
    La compatibilità con certi programmi dipenderebbe anche dalle risorse rese disponibili da Apple. E se anche dovessero metterci una marea di tempo, dove sta il problema? Quanto tempo si è aspettato perché la CS di Adobe fosse UB?
    Non solo, tenendo conto che diverse applicazioni Pro sono sviluppate dalla stessa Apple (v. Logic, Aperture, Final Cut), perché non potrebbero essere già pronte? Non solo, potrebbero essere anche pronti aggiornamenti per GarageBand.

    Con questo non dico che sarà così, dico però che non è così ovvio il contrario.

  7. @Inciampando sulle Acque: non facciamo coesistere troppe cose per volta, la direzione marketing non vuole sigh! Le configurazioni Potrebbero essere pronte per le applicazioni Apple ma non per le altre e se ci vuole tempo non va bene, se la novità non la si sfrutta subito non vende. Il pensionamento del mouse è già nella lista “To do” un bel trackpad built-in in the kboard… e per trackpad non intendete solo quello in dotazione sulla gamma portatile…

  8. Ti ripeto: quando si è passati ad Intel tutte le applicazioni erano UB? E, guarda caso, le applicazioni Pro (stesso possibile target di una tastiera come quella già descritta) non sono state di sicuro le prime ad essere compatibili.

    E poi, spiegami, se una periferica nuova non la si fa uscire perché servirebbe troppo tempo per renderla pienamente compatibile con tutto, quando la si fa uscire? Inoltre, fanno uscire un mouse nuovo e assieme ad esso un trackpad evoluto?

    Dai, siamo seri.

  9. @Inciampando sulle Acque: “fanno uscire un mouse nuovo e assieme ad esso un trackpad evoluto?” certo che no, era sia la mia premessa che la mia ultima frase. Purtroppo non posso parlare altrimenti direi molto. L’esempio con Intel non è appropriato: infatti Intel è un processore che non usa solo mac e che al tempo era già in uso da altri. Studiare o meglio sviluppare configurazioni sarebbe “un’esclusiva” Apple. Certo tutti poi seguiranno a ruota, ma il tempo sarebbe troppo lungo e nessuno investirà su questo (non lo dico io), anche perché poi cambia sistema, compatibilità per dirla terra terra. Il brevetto della tastiera sopra non ha in se qualcosa di rivoluzionario, garantisco io! Vorrei sottolineare una cosa: tutte le supposizione che qui vengono fatte (non da me anche perché io non suppongo niente), per voi possono rispecchiare realmente sei mesi di lavori e developping di un centinaio di statisti, personale marketing, ingegneri di ogni tipo dagli informatici, agli elettronici, dai gestionali e chi più ne ha più ne metta. ora lo dico io: Dai, siamo seri!

  10. Bubu, secondo me se le aziende avvertono il potenziale di questa “tastiera”, vedi come sfornano aggiornamenti software “AL VOLO”!!! Così come è successo per le applicazioni per iPhone: all’inizio NESSUNO poteva comprendere le potenzialità dello stesso, ma col passare del tempo (molto ridotto XD) si è tutti arrivati alla conclusione che iPhone + App Store = strategia vincente.
    Stessa cosa per la tastiera: tastiera touch + software adatto = STRAFIGATA.
    Comunque è presto per dire se Apple implementerà queste tecnologie a breve…. STIAMO A VEDERE!!!

  11. Potremmo discuterne per sempre, ma io so già come stanno le cose e l’ho fatto intendere… :P! forse avrei dovuto lasciarvi ancora un po’ di tempo per sognare!

  12. Non direi proprio… ho detto le cose come stanno anche se non potrei usando giri di parole… io almeno i rumors li leggo per farmi due risate sulle stronzate che dicono (non sempre ovviamente) oltre che per archiviarli…

  13. No, Bubu, hai le idee molto confuse sul funzionamento del mercato informatico. Che c’entra il fatto che Intel era un processore utilizzato da altri? Al momento dello switch Apple era l’unica (a parte alcuni partner selezionati) ad aver sviluppato in Mac OS su x86. Cosa impedisce che ciò accada ora?

    Vedi, tu dici tanto di sapere informazioni riservate, facci un favore: dì qualcosa che nessuno immagina o taci.

    P.S.: dire che avrà una mela morsicata non è un’informazione che nessuno immagina.

Cosa ne pensi?