Intervista ad Alessandro Bruzzi di SOS Tariffe

SosTariffeAbbiamo avuto il piacere di conversare con Alessandro Bruzzi di SOS Tariffe, il sito che aiuta gli utenti a trovare la tariffa più conveniente per le proprie esigenze. Ecco cosa ci siamo detti:

Ciao Alessandro. SOS Tariffe è uno dei siti di maggior successo nell’aiuto degli utenti nel settore della telefonia mobile. Come è partita la vostra avventura?
L’avventura è partita qualche anno fa: allora sapevo poco o nulla di html ma ho costruito un primo portale amatoriale (lamiatariffa.it). Poi, dopo vari lavori, ho incontrato Alberto Mazzetti e Giuliano Messina che hanno riacceso in me questo desiderio di realizzare un prodotto professionale e utile a tutti.

Ora con il tool on line aiutate gli utenti a trovare la tariffa più economica per le proprie esigenze. Da dove è scaturita questa idea?
Alla base di ogni prodotto/servizio c’è sempre un bisogno. A causa delle nostre esigenze universitarie di essere in contatto con tutti ci ritrovavamo a fare i conti con bollette salatissime. Ovviamente non era possibile ogni volta che usciva una tariffa prendere carta e penna e mettersi a calcolare se conveniva. Grazie a Umberto Lentini abbiamo siamo riusciti a creare un tool che aiuta ogni persona in base alle sue reali necessità.

Qual è stata la difficoltà più grande che avete trovato nella realizzazione del tool?
La difficoltà più grande è stata rendere questo strumento di confronto flessibile e adattabile: tutti lo possono usare, nessuno escluso. Cerchiamo di considerare ogni variabile (con metodi anche statistici) ma al contempo di rendere facile l’uso per l’utente. E le due cose sono molto complesse da raggiungere insieme.

Nella realizzazione del tool vi sarete sicuramente imbattuti in numerose postille. Qual è secondo voi l’operatore meno trasparente in Italia?
Pensavamo che l’operatore meno trasparente fosse 3: come si legge su molti forum ci sono limitazioni d’uso a volte stringenti. Analizzando invece in modo approfondito ogni tariffa abbiamo notato che molte cose passano inosservate ad un occhio non proprio esperto: dalle limitazioni di Vodafone, Wind e Tim verso numeri 3 ai criteri nascosti di ripartizione del traffico di Vodafone. La complessità delle tariffe è arrivata ad un punto tale che è difficile capire il più trasparente. Ecco perchè SosTariffe può dare un aiuto concreto agli utenti.

E quale vi è apparso l’operatore più conveniente?
Non esiste un operatore realmente più conveniente. Bisogna capire prima le proprie esigenze. Tuttavia tra le tariffa in abbonamento con i minuti inclusi 3 (con il piano 3 Power) sicuramente risulta la più economica.

Dal punto di vista della navigazione dati come siamo messi? L’Italia ti appare un paese dove la banda sia offerta a caro prezzo?
L’italia non è così peggio degli altri Paesi. Le statistiche apparse nell’ultimo periodo demonizzano la rete italiana, colpevole di essere rimasta indietro tecnologicamente. Potremmo aprire un dibattito infinito con Stefano Quintarelli e Alessandro Longo. A mio avviso non è ancora chiara la strategia futura delle compagnie che ora sono in un limbo dove il traffico voce perde e internet sale erodendo marginalità: concreti investimenti perciò non sono ancora stati effettuati (LTE o Wimax che sia). Per quanto riguarda  le tariffe dati sono calate velocemente nell’ultimo anno (grazie alle politiche commerciali di 3 Italia). Ora si può accedere a internet dal cellulare con circa 10 euro al mese, un prezzo accessibile a tutti.

La diffusione dell’iPhone sta offrendo grandi opportunità a sviluppatori e aziende. Tempo fa lanciaste un’applicazione che permetteva di spedire SMS gratis. State preparando altri programmi per App Store?
iPhone ha permesso di superare i grandi problemi di installazione e configurazione creando una piattaforma standard: Apple insegna e i concorrenti inseguono (Ovi Store, App World etc). Per quanto riguarda SosTariffe, dopo l’uscita di Skebby non pensiamo al momento di riattivare l’applicazione precedente. In cantiere però c’è una rivoluzione: l’applicazione che manterrà sotto controllo i costi per te. Cosi saprai la tariffa più conveniente (sms, voce e dati) per le tue esigenze senza neanche preoccuparti di ricordare quanto chiami o quanto spendi.

SOS Tariffe non si riferisce solo ai cellulari. Quali sono gli altri settori coperti attualmente e come funzionano?
SosTariffe si propone di aiutare l’utente nei vari ambiti di scelta. I settori coperti attualmente oltre alle tariffe cellulari sono le offerte Adsl e le tariffe per internet mobile. L’idea è di fornire, attraverso un interfaccia usabile e nel contempo semplice, i criteri che gli utenti possono avere bisogno per prendere una scelta: per l’ADSL si va dalla velocità di download o il modem wifi, alla presenza di filtri p2p, mentre per Internet Mobile si parte da quanto traffico si vuole incluso per arrivare ad avere la chiavetta in comodato o il netbook incluso.

Sappiamo che state per espandere i vostri confini in altri settori. Cosa state preparando?
Grazie al mercato sempre più competitivo nascono ogni giorno nuove offerte da confrontare: il settore dell’energia, di recente liberalizzato, sarà il primo passo. Poi assicurazioni, carte di credito, prestiti e mutui. Nessuno di noi ad oggi si è mai sognato di cambiare la linea del gas ma possiamo risparmiare anche centinaia di euro all’anno. Allora perchè non farlo?

Come vi vedete tra 10 anni? Cosa sarà SOS Tariffe?
SosTariffe sarà sicuramente il portale italiano di riferimento per il risparmio sulle tariffe. 10 anni sono lunghi e complessi, ci risentiamo tra 5?

Cosa ne pensi?