iTunes LP costerebbe 10.000 $ ad ogni artista

iTunes LP

Piovono alcune critiche su iTunes LP, la modalità di pubblicazione di album musicali corredati da testi di canzoni, foto, video e altro. Secondo Brian McKinney, della Chocolate Lab Records, Apple richiederebbe 10.000 $ per spese di produzione degli album LP. Una somma che taglierebbe fuori i piccoli artisti emergenti a favore delle grosse case discografiche.

Gli iTunes LP sono sicuramente preferibili ai normali album, perchè permettono all’utente di accedere a maggiori informazioni sugli artisti e incrementare le vendite. Il suo concorrente più diretto sono i cofanetti di DVD fisici.

[via AppleInsider]

18 Comments

  1. Ottimo (?) business per Apple, pessimo servizio per l’utenza.
    Non tutti ascoltano musica mainstream e sinceramente avevo riposto in questo iTunes LP molte speranze che vedo già sfumate a poche settimane dall’annuncio.

    E’ una mia impressione oppure apple sta ultimamente tralasciando gli acquirenti in favore degli investitori (sviluppatori nel caso dell’iPhone, case discografiche in quello di iTunes) forti del fatto che ormai il mercato è partito e non hanno moltra altra concorrenza?

    Davvero un peccato.

  2. Ma che vuol dire questa affermazione? Gli Lp su iTunes sono come dei dvd multimediali…qualcuno si é mai lamentato di questo supporto xché non é accessibile ad artisti emergenti? Non mi pare… ma se invece Apple fa qualcosa del genere, e beh va castigata! Sapete cosa? Trovo che l’iTunes Store sia discriminante xché chi non sa fare musica non puó pubblicare i suoi contenuti! Ma che baggianate via…

  3. @iMario:
    Hai ragione. Se non sei nelle mani di una major, fai cacca. Vallo a dire ai Radiohead.

  4. @iMario:
    Hai ragione, se non sei nelle grinfie di una major fai schifo. Vallo a dire ai Radiohead. E soprattutto, da quando un DVD multimediale è stato ad appannaggio delle major e non delle etichette indipendenti? Ma tu hai idea di che cosa sia un DVD?

  5. @Inciampando sulle Acque

    Non so se non ti ho capito o se non mi sono spiegato. Onde evitare incomprensioni mi rispiego.

    Trovo poco veritiera l’affermazione relativa alla discriminante creata dagli LP di iTunes. Un LP su iTunes è molto simile ad un dvd musicale. Brani, extra, video, foto… cioè… niente di troppo diverso dai contenuti di un dvd.

    Detto questo non capisco perchè nessuno abbia mai detto che i dvd siano appannaggio dei grandi gruppi mentre gli LP di iTunes si.

    Creare un LP per iTunes è difficile/facile come creare un dvd. Con la differenza che per vendere un dvd lo devi fare masterizzare in migliaia di copie, lo devi vendere ai negozi, devi avere una distribuzione etc etc. Un LP su iTunes lo può vendere qualunque band così come ogni band può vendere la propria musica su iTunes.

    Trovo dunque che le cose stiano al contrario. Grazie agli LP anche le band emergenti o che non sono sotto l’ala di una major possono usufruire di un contenuto nuovo come gli LP dell’iTunes store.

  6. Sì, non ci siamo capiti l’un l’altro.

    Quanto tu dici è giustissimo. Il problema è che Apple ha tagliato fuori le indie. Cito mettendo in grassetto la parte interessata:
    The iTunes rep reportedly said that Apple was charging a $10,000 production fee to develop the new interactive digital album titles, that there were only a dozen iTunes LP works being offered right now, and that the company wasn’t even offering the treatment to the broader indie market.

    Suppongo che Apple lo abbia fatto per non vedersi nello store patacche dozzinali, ma per fargliele vedere basterebbe un salto nella sezione Podcast.

  7. Trovo che 10.000 $ per formattare i contenuti di un album per iTunes LP (essenzialmente un sito web auto-contenuto) sia una cifra più che ragionevole, è anzi una cifra bassa. Provate voi a lavorare con una agenzia di grafica americana e vedrete che prezzi. Un artista mica deve farlo per forza l’ellepi interattivo, la sua musica può essere comunque disponibile su iTunes come lo è stata finora.

  8. @Inciampando sulle Acque

    Io da piccolo facevo il gioco del telefono senza fili con gli amici. Proviamo un po’ a guardare alla provenienza della frase che hai messo in grassetto: the company wasn’t even offering the treatment to the broader indie market.

    1) Interpretazione di AppleInsider di un articoletto apparso su Gizmodo.

    2) Interpretazione di Gizmodo di quanto affermato per telefono da Brian McKinney che gestisce l’etichetta Chocolate Lab Record.

    3) Interpretazione di Brian McKinney sull’interpretazione data dal manager (non citato) che gestisce la distribuzione digitale dell’etichetta Chocolate Lab Record di una telefonata con un rappresentante (non citato) di iTunes.

    Visto che ognuno dei signori sopraelencati cita e interpreta solo la parte che gli serve per dimostrare il prorio punto di vista, nom mi meraviglierei se parti della conversazione con il rappresenrante iTunes siano state omesse.

  9. @Quinto mondo:
    E allora perché leggi giornali e blog? Tutte le informazioni di tutti gli articoli seguono un percorso simile.

  10. Guarda che il post originario di Kiro era circa il costo di 10.000 $, e così tutti i commenti di seguito. Se tu che hai introdotto un elemento nuovo nel post dicendo “Il problema è che Apple ha tagliato fuori le indie” come se fosse un fatto definito, avresti più correttamente potuto dire “sembra che apple…” Leggere e scrivere, ma distinguendo i fatti dalle opinioni mi sembra importante.

  11. Il primo commento, per esempio, non cita in alcun modo la somma. Forse faccio male, ma presuppongo sempre che la gente vada a leggersi le fonti di un articolo prima di commentare.
    kiro ha dato a quei 10.000$ il merito di tagliar fuori le indie. Questo è sbagliato perché, come si legge nelle fonti, le indie sarebbero escluse a priori dal progetto. Io ho “introdotto” non un fatto nuovo della notizia ma un elemento escluso a posteriori e presente nelle fonti. Non c’è nulla di “nuovo” in quanto ho detto perché la notizia l’ha data Gizmodo e comprendeva quel fattore.
    Non dico “sembra che” perché da quanto si sa ora *è* un fatto e non un’opinione. Sorvolando il problema che distinguere fatti da opinioni è più complicato nella realtà che sulla carta, cosa c’entra il tuo commento con il mio?

    Io ti ho posto una domanda chiara e precisa: se il “telefono senza fili” che percorre ogni notizia è per te un problema così grosso, perché leggi blog e giornali? Non credi che tutte le testate cartacee principali possano soffrire dello stesso problema? Il fatto che kiro abbia parlato di soldi non c’entra nulla.

  12. Leggere e scrivere in questo blog mi diverte ed ho il tempo di farlo. Per esempio anche il modo in cui Kiro ha dato la notizia: “Piovono alcune critiche…” sì piovono, ma se è UNA critica sola! E più avanti “Gli iTunes LP sono sicuramente preferibili ai normali album,” sicuramente? Ma lo sono veramente o è solo marketing Apple? Qualcuno ha scaricato uno di questi LP e può lasciare un commento? Però mi diverte come Kiro scegle e scrive le notizie, e quindi mi piace contribuire al successo di questo suo blog, e partecipare è il mio modo per farlo.

    • Io ho scaricato un album LP e in passato ho scaricato diversi album non LP. Quindi quando racconto degli album LP lo faccio con cognizione di causa.

  13. @Kiro

    Chiedo onestamente, cosa ti piace di questo formato LP? Vale per te la pena di spendere i soldi in più?

  14. Su Slashdot hanno pubblicato una questione interessante: perché Apple deve sviluppare (facendosi pagare salata) un LP che altro non è se non HTML5 e CSS3?
    E, cosa più importante, c’è chi si è già fatto il suo iTunes LP senza spendere 10.000$ (e il risultato non è male).

  15. Su Electricpig è apparsa oggi la seguente notizia: “An Apple spokesperson has got in touch to tell us that the Cupertino company is “releasing the open specs for iTunes LP soon, allowing both major and indie labels to create their own. There is no production fee charged by Apple.”

    Sarà vero? Spero di sì. Penso che qualcosa si sta muovendo in casa Apple e questra notizia non necessariamente significa che la precedente era falsa.

Cosa ne pensi?