L’Italia al 5° posto tra i paesi amanti dell’iPhone jailbroke

classifica iPhone jailbroke

L’italiano è una persona strana: spende 600 € per acquistare un dispositivo, ma poi sopraffatto dalla propria furbizia cerca di ammortizzare il costo piratando le applicazioni a pagamento, quasi a giustificazione dell’esosa spesa sostenuta per il dispositivo. Il dato viene confermato da un’indagine effettuata da Pinch Media sullo stato della pirateria nel settore iPhone nel mondo.

Il nostro paese è al 5° posto, subito dopo Cina, Russia, Brasile e Messico. Gli ultimi sembrerebbero i giapponesi con la loro cultura volta al rispetto del lavoro degli sviluppatori. Su 4 milioni di dispositivi jailbroke, il 38% fa uso di applicazioni rubate con la pirateria informatica. La giustificazione più utilizzata è: “si ma io la provo poi se mi piace la compro”, anche se i dati rivelano che solo lo 0,43% delle persone lo fa veramente.

[via iSpazio]

14 Comments

  1. Sei peggio della RIAA.

    Un dispositivo jailbroken non è necessariamente un dispositivo con sopra applicazioni piratate.

  2. Ma a voi non preoccupa che il nostro telefonino “telefoni” per conto suo le informazioni, non solo a Pinch Media ma anche a Flurry, Medialets e Mobclix, forse anche ad altri? Sembrerebbe che i dati così raccolti includano: numero unico del telefonino, modello, versione del sistema operativo, jailbreak, versione dell’appliccazione in uso, se l’applicazione è piratata, ora e data di avvio e chiusura dell’applicazione, coordinate GPS (se i servizi di localizzazione sono attivi), e se facebook è installato anche il genere, il mese e l’anno di nascita.

    Io ho il jailbreak ed ho installato PrivaCy (cerca in Cydia) per disattivarle.

  3. La paternale!! Con velata allusione alla situazione economica di persone sconosciute… senza parole!!!
    Spiacente ma la mia morale è così assopita ke nn ha dato segno di vita, invece x 30 nanosecondi mi sono sentito un pezzente, ma ora va’ molto meglio;-)

    • @Steve: se avessi voluto fare la paternale avrei scritto
      non si fa questo o quello. Io ho riportato la situazione attuale in quell’ambito.

  4. Però è ironico che alla Apple sventolassero la bandiera dei pirati (Jolly Roger in inglese) ai tempi dello sviluppo del Macintosh.

    “Finally, on Sunday night around 10pm, it was time to hoist the Jolly Roger. Capps climbed onto the roof while we stood guard below. He wasn’t sure how he would attach the flag, and didn’t have many tools with him. He scoured the surface of the roof and found three or four long, rusty nails, which he was able to use to secure the flag pole to a groove in the roof, ready to greet the Mac team members as they entered the new building the next morning.

    We weren’t sure how everyone would react to the flag, especially Steve Jobs, but Steve and almost everyone else loved it, so it became a permanent fixture of the building. It usually made me smile when I caught a glimpse of it as I came to work in the morning. ”

    Tratto da folklore.org, un bellissimo sito web ed un libro ancora più bello, per via delle numerose foto e illustrazioni, per chi è appassionato di Mac. Raccomandatissimo.

  5. @Steve e @ Kiro: invece a me piace proprio che nel tuo blog non ti limiti a dare le notize: “…sopraffatto dalla propria furbizia…” “…quasi a giustificazione dell’esosa spesa sostenuta…” sono parole tue, no? Ma poi ci dai anche la possibilità di scrivere i nostri commenti, sia che siamo d’accordo oppure no. Grazie Kiro!

  6. Sarebbe bello sapere a quanto ammonta il danno arrecato a “sviluppatori/artisti” proveniente dalla pirateria della musica mp3 che c’è su iphone sia JB che NON JB.
    Sono pronto a scommettere che sia maggiore il danno economico inferto dalla musica scaricata illegalmente che dalle applicazioni!
    E che questa musica illegale è maggiormente distribuita sull’87/88% dei dispositivi NON JB che sul rimanente 13/12% degli iPhone JB.

  7. Curioso che il grafico immaginato al rovescio quasi corrisponde al reddito pro-capite dei paesi indicati.

  8. quelli che Jailbreakkano di solito sono persone che vogliono l’iPhone anche se non sono il tipo di persona da iPhone! Lo vogliono perchè è bello, è gettonato e va di moda ma lo vorrebbero con le funzioni di un N70 ed ecco che arriva il JB con i suoi temi e il suo bluetooth (tecnologia morta per lo scambio dati, ma ci piace)! Invece l’iPhone è l’iPhone ed è pensato per un certo tipo di users (molto americano, forse troppo) dove tutto è informatizzato, dove ci sono gli hotspots wifi, dove c’è lo starbucks, dove si usano le mail e non gli MMS, dove usano i social network non solo per fare test stupidi e dove spendere qualche dollaro per un programma ben fatto non è considerato da fessi. Ma questa è solo la mia analisi…

  9. Ma, io ho il primo modello di iPhone, e ho dovuto fare il jailbreak avendolo preso in America, se no non aveva senso, ma non ho neanche un applicazione piratata, da cidya scarico solo cose sviluppate per uscire su cidya e se voglio qualcosa dall´app store me lo compro! In compenso non devo pagare nessuno degli abbonamenti furto proposti da T-mobile (vivo in germania..)

Cosa ne pensi?