Dick Brass: Microsoft non innova per colpa delle lotte interne

Spesso ci siamo chiesti come mai Microsoft, nonostante i miliardi di dollari a disposizione per la ricerca, non riesca mai ad innovare. Una risposta sembra averla Dick Brass, vice presidente in Microsoft fino al 2004. In una recente intervista, infatti, Brass ha affermato che il processo innovativo di Redmond è fermo per colpa delle lotte interne tra le varie divisioni.

Pone alcuni esempi: il suo team sviluppò ClearType nel 1998, un sistema per rendere più nitidi i caratteri sullo schermo. Tecnologia frenata da altri team gelosi che portarono alla sua integrazione in Windows solo nel 2007. Altro esempio è la preparazione di un tablet a cui si oppose il team di Office perchè avevano deciso che l’omonima suite non avrebbe funzionato con il pennino.

Dopo le dichiarazioni di Brass è arrivata anche la risposta di Microsoft che sul blog ufficiale afferma un principio: “noi innoviamo per gradi e non per velocità“. Il mondo dell’informatica è così veloce che forse i gradi è meglio ottimizzarli per aumentare la velocità. Se questo Microsoft non lo imparerà arriverà sempre seconda.

[via NYTimes]

6 Comments

  1. Microsoft vive di rendita. Bill Gates ha giocato le carte in anticipo, quando l’era dei computers stava per travolgere il mondo.
    Adesso la maggioranza acquista un computer con Windows, ma sicuramente non per scelta.

  2. Sinceramente anche se sono amante di Apple non nulla contro la Microsoft che sviluppa cmq sempre con professionalità i suoi prodotti (più importanti) anche per mac, al contrario della adobe che è l’unica capace di far rallentare un mac. Inoltre MS Silverlight e Seadragon sono a mio parere veramente ottimi!

Cosa ne pensi?