I metodi di Apple per far mantenere i segreti ai partner

Sono anni che Apple non produce i suoi prodotti con stabilimenti propri ma esternalizza verso fabbriche cinesi selezionate. Questa operazione ha dato alla nascita delle cosiddette “città degli iPod e degli iPhone”, vale a dire complessi così estesi da diventare dei dormitori e luoghi di vita per i dipendenti.

Ma come fa Apple ad evitare, a volte con scarsi risultati, che da queste città partano informazioni sui nuovi prodotti? Il segreto è mantenuto attraverso diversi metodi attuati da un team di manager di Cupertino.

Si va dall’estrema parcellizzazione della costruzione dei componenti, in modo da non dare l’opportunità a ogni produttore di comprendere la vera natura del prodotto finale. Spesso i progetti di costruzione sono consegnati solo pochi giorni prima della produzione e una serie di multe, anche molto pesanti, sono accettate nei contratti di collaborazione.

A loro volta le società cinesi, per mantenere buoni rapporti con Apple, attuano una serie di metodi nei loro stabilimenti, come controlli sui dipendenti, metal detector, permessi centellinati per uscire dalle fabbriche e guardie armate in punti strategici.

[via Macitynet]

4 Comments

    • Ma le guardie armate mica servono per far lavorare di più i dipendenti, servono per evitare che qualcuno si intrufoli nelle fabbriche.

Cosa ne pensi?