Steve Jobs XLSemanalUn articolo apparso sul Corriere della Sera, ripreso a sua volta da Forbes, afferma una cosa che negli USA sanno tutti: i ricchi hanno accesso a cure sanitarie di primo ordine. Lo sa bene anche Steve Jobs, salvato in extremis grazie a un trapianto di fegato.

Le rivelazioni dell’articolo raccontano di numerosi viaggi di Steve Jobs con il suo jet privato verso i migliori ospedali degli Stati Uniti per cercare un fegato. Un ragazzo ventenne, morto a seguito di un incidente stradale, gli salvò la vita. Ma su 3.400 californiani che ne fecero richiesta 671 lo hanno avuto, ma 400 sono già morti.

L’articolo dichiara che Steve Jobs si fece inserire in più liste per aumentare la possibilità di trovare un donatore e dell’acquisto di una villa da 1,5 milioni di $ a Memphis, vicino l’ospedale dove venne tenuto sotto osservazione.

E’ per questo motivo che zio Steve sta promuovendo una legge per aumentare l’elenco dei donatori e permettere agli altri di salvarsi anche se non hanno capacità economica.

[via Corriere.it]

Join the Conversation

7 Comments

  1. Io non so se steve jobs abbia un angelo custode o cosa, certamente è uno a cui la vita sorride. Diciamo che c’ha sempre avuto un culo non indifferente.

  2. Oltre il culo ha avuto i soldi per comprarsi il fegato nuovo. Se è vivo lo deve ai suoi soldi. Tanti sono nelle sue stesse condizioni ma moriranno in attesa di organi nuovi, non potendo permettersi di attraversare gli Usa con un Jet di proprietà per trovare la clinica giusta…

  3. Si, ma i soldi se li è guadagnati perchè è una persona capace e intelligente. Non solo per fortuna!!!!!

  4. SUZA, questo è indubbio, ma la sanità dovrebbe essere una cosa accessibile a chiunque…
    Qua in Italia, saremo indietro su tante cose, ma se fai un incidente in macchina ti portano all’ospedale e ti curano gratis, in America ti devi pagare anche l’ambulanza… e sperare di non farti un mutuo per pagarti le medicine…
    Guardatevi Siko di Michael Moore…

    Speriamo almeno che Obama riesca a cambiare le cose…

  5. Non ti curano gratis, la comunità intera paga attraverso le imposte e lo Stato copre i deficit

  6. ben detto gian luca.. La sanità la paghiamo a caro prezzo.
    Chi ha un lavoro penso che preferirebbe pagarsi un’assistenza sanitaria di tipo privato perchè a parità di spesa probabilmente ti garantisce un servizio migliore. Poi trovo comunque giusto garantire un’assistenza per tutti e non solo per chi se lo può permettere.. anche se c’è da dire che questo genera sprechi incontrollabili.. che alla fine paghiamo noi.

  7. Mi pare ovvio che paghiamo la sanità con le tasse… ho usato il termine “gratis” intendendo questo.

    Comunque baciatevi le manine… una sanità privata, dominata dalle assicurazioni, è il male assoluto IMHO.
    Le assicurazioni, dato che devono guadagnare, non aiutano chi ne ha realmente bisogno…
    Se hai un malore e per curarlo all’assicurazione non conviene, non ti sganciano un centesimo. e tu sei nella melma…

    per A.L.
    quando c’è da curare qualcuno il termine “spreco” non mi pare appropriato… la sanità costa, ma è una di quelle cose su cui non bisogna risparmiare…

Leave a comment

Cosa ne pensi?