Il web ama i video in H.264 mentre Flash cala vertiginosamente

A quanto pare Steve Jobs ha visto bene in riguardo la compressione video usata nel mondo della rete. Encoding, infatti, ha monitorato 5 milioni di video sui maggiori siti di contenuti multimediali.

Il risultato è palese. Se nel 2009 il 69% dei video usava la compressione di Flash, ora questo formato è sceso al 26%. La compressione H.264, pienamente compatibile con i dispositivi mobili di Apple, è passata dal 31 al 66%. Quindi possiamo affermare che i nuovi standard aperti ormai governano internet.

[via techcrunch]

Cosa ne pensi?