Gianduia è il Flash Player made in Apple?

Adobe non è in grado di migliorare il suo flash player? Apple se ne crea uno suo. A quanto pare le critiche verso Adobe avevano uno scopo ben preciso. Non la paura di avere un concorrente web dell’App Store, non una paura degli standard, ma un concorrente da distruggere per lanciare il proprio plug-in.

Un po’ come le strategie di Microsoft per affermare i suoi standard, anche Apple cede al lato oscuro e si prepara per Gianduia. Presentato in anteprima lo scorso anno presso il WOWODC (World of WebObjects Developer Conference), un evento indipendente per sviluppatori, la Mela dovrebbe lanciare il plug-in dal nome del cioccolato italiano al prossimo WWDC 2010.

Programmato in Cocoa, basato sul Javascript chiamato SproutCore, integrando l’HTML5, Gianduia sarebbe già usato internamente per le applicazioni web usate dai dipendenti degli Apple Store. Il risultato è una piattaforma potente per le applicazioni Web come MobileMe.

[via AppleInsider]

10 Comments

  1. “Gianduia” NON è un plug-in! E’ un framework utilizzabile da QUALUNQUE sviluppatore per creare effetti, stli, interfacce e non reinventare la ruota ogni volta. L’utente NON deve installate nulla e non si accorge della complessità do in sito. Funziona su qualunque dispositivo, senza installare plug-in e schifezze varie…

  2. Ragazzi, ma alternative a quest’evenetuale ganduia ve ne sono già? O Apple sarebbe la prima?

  3. @Leonardo
    Da come ho capito sarà Open Source… cioè l’ha creata Apple ma sarà libera. Come per il WebKit, le aziende lo migliorano aiutandosi a vicenda! MOLTO BUONO

  4. Ragazzi nn confondiamoci nn sarà un plug-in sarà un “aiuto” per sviluppare applicazioni web utilizzando javascript , html5 e tutti quegli “standard” già utilizzati nei browser odierni, tranne per IE8 ma tanto mo esce IE9 🙂

  5. Pingback: macraider NEWS 18 del 9 Maggio 2010 - macraider.it

Cosa ne pensi?