Il Mac diventa touchscreen grazie all’acqua

Il progetto si chiama Minamo ed è stato condotto in Giappone da Taichi Inoue. Usando una lampada, una vasca piena d’acqua e una webcam, Inoue ha trasformato il suo Mac in un computer touchscreen.

I movimenti impartiti sulla superfice dell’acqua si traducono in comandi sullo schermo con una precisione che ha del fenomenale. Di certo non si può dire che questo progetto fa acqua da tutte le parti. Segue un video dopo il continua che lo mostra in azione.


[via gizmowatch]

11 Comments

  1. Non si tratta tanto dell’utilità, ma del progetto in se. Direi che è molto lodevole e interessante, sicuramente non è una cosa da poco..

    Davvero complimenti al “genio”!

  2. @GM_Phobos

    Non avrà alcuna utilità pratica finché Microsoft non annuncerà “Microsoft WaterKinect: for your summer enjoyment!”

  3. Quanti volt vanno a finire nell’acqua??? se sono molto pochi si può fare il computer che si comanda quando sei in vasca

  4. @ermans, è acqua distillata quella che viene utilizzata. Non è conduttiva 😉 Ci puoi infilare anche il cellulare in un bicchiere di acqua distillata… non succederà nulla!

  5. @GM_Phobos
    Non avrà alcuna utilità pratica finché Microsoft non annuncerà “Microsoft WaterKinect: for your summer enjoyment!”

    HAHAHAHA GRANDISSIMO, credo che riderò per almeno altre 3 ore

  6. Pingback: Diarionascosto.it V.2.0 - Trasformare il Mac in touch screen grazie all’acqua

  7. “Di certo non si può dire che questo progetto fa acqua da tutte le parti”

    FACCIA acqua da tutte le parti. Dopo il “che” ci vuole il congiuntivo…

Cosa ne pensi?