Una nota interna vieterebbe ai tecnici di Apple di regalare Bumper

Fa ancora discutere il presunto problema della ricezione dell’iPhone 4. Ciò che innalza il polverone non è il problema in se, ma il comportamento di Apple nella sua gestione. Negare in tutti i modi che il problema esista non credo lo risolva, parlare con trasparenza e dati alla mano lo risolve.

Ma la società ha ormai intrapreso la strada della negazione, così come confermerebbe una nota interna. Al momento non sappiamo se la nota sia vera, ma il suo contenuto è alquanto curioso. Si tratta di note destinate ai tecnici della società. Si legge che se i problemi di connessione si verificano quando il telefono è tra le mani allora è una cosa normale e, addirittura, di evitare a tutti i costi di regalare Bumper ai clienti per risolvere il problema, nonostante Bumper sia suggerito per l’acquisto.

Tranquilli Apple, non c’è bisogno di rifiutarvi a tutti i costi. Io, per esempio, mi rifiuto di darvi 29 € per un pezzo di plastica.

[via boygeniusreport]

8 Comments

  1. mmm non vorrei dire kiro ma mi sa che le conclusioni che trai nell’articolo siano un po’ premature.

    Apple non fa beneficenza e su questo non penso ci siano dubbi.

    ammettendo che il “problema della ricezione” sia un “non problema” che venga successivamente sistemato con un nuovo FW… alla Apple suppongo dovrebbero impedire ai loro dipendenti di sostituire un prodotto “non realmente difettoso” come pure regalare un palliativo che potrebbe non essere necessario.

    quella nota dimostra solo che la Apple non vuole sostituire il telefono per uno di quei problemi.

    Se poi con il nuovo FW si dovesse aggiustare tutto (cosa che ancora non sappiamo) la apple avrebbe avuto ragione a distribuire quella nota, in caso contrario probabilmente perderà la class action che stanno mettendo in piedi negli USA.

  2. Con tutti i soldi che alcuni di noi spendono in mele 29€ per un pezzo di gomma stampato in 3 secondi dovrebbero davvero regalarlo! Li mortacci loro, certe volte anche ad uno affezionato gliele tiran fuori di bocca!

  3. Nessuno impedisce agli utenti insodisfatti di restituire l’iPhone 4 (ci sono 30 giorni di tempo negli USA), non c’è bisogno che Apple riconosca alcun il difetto. Se dopo tutte queste chiacchere sul problema della ricezione, chi si è lamentato non restituisce l’iPhone vorrà dire che il problema è superficiale.

  4. Completamente d’accordo con kiro al 400%, non come altri siti che difendono apple a spada tratta.

    Sinceramente spero che il problema venga risolto al più presto se si tratta di agire via sw. Tuttavia, per apple viene sempre prima il guadagno e dopo i clienti. Anche in questa occasione l’ha dimostrato.

  5. Questa volta Mamma Apple l’ha combimata grossa e mi sembra si stia comportando esattamente come la Microsoft di qualche anno fa. Che si stiano scambiando i ruoli?

  6. E ti pareva che non inventavano una scemenza pur di pArlare male della Apple. Certo che non sanno più che inventare per infangare il nome della società che costruisce il miglior telefono del mondo.

  7. Ok sul miglior telefono al mondo ma NON rendiamoci schiavi con para occhi. Apple ha sbagliato alla grande e sta cercando di parare il colpo per limitare i danni, un cell da 700€ non può avere questo problema. resta a noi decidere se castigare Apple non comprando il nuovo iPhone e facendo una marea di resi per chi lo ha già ordinato. Se poi tutti stanno zitti …. allora Apple fà bene ad avere questi atteggiamenti duri. Pensiero personale…

  8. in questi ultimi mesi la apple sta sbagliando grossolanamente abbandonando i loro ideali. non è possibile vendere 700 euro un
    telefonino per poi portarsi problemi con se dietro. e approfittarne per giunta nel prezzo di vendita!
    da notare anche i prezzi del mac mini! una follia!

Cosa ne pensi?