E’ disponibile il video e una pagina dedicata all’antenna dell’iPhone 4

Un comunicato stampa, un aggiornamento software, una conferenza stampa in pieno luglio e ora anche una pagina dedicata e l’intero video streaming della conferenza. Di certo non si può negare l’efficacia e l’efficienza ad Apple e la sua velocità nella condivisione delle informazioni.

La società ha inaugurato un’intera pagina ai dubbi sull’antenna nel sito istituzionale e il video streaming della conferenza. Buona lettura e visione a tutti.

6 Comments

  1. Scusate, ma è legale sta cosa? Nel senso, sapevo che le pubblicità “comparative” sono vietate; infatti in tv non si vedono mai.

  2. Ragazzi ho provato sul mio 3G e anche li c’è il calo di ricezione quando si tiene il telefono con l’intera mano, ma questo non mi ha mai creato nessun problema!!!!

  3. se non erro non sono più vietate neanche in italia le pubblicità comparative solo che ne fanno poche.

  4. La legislazione europea regolamenta la pubblicità comparativa e tutela i consumatori e le persone che svolgono un’attività commerciale, industriale, artigianale o liberale nonché gli interessi del pubblico in generale contro la pubblicità ingannevole e le sue conseguenze sleali.
    Direttiva 97/55/CE

    Questa direttiva introduce la nozione di pubblicità comparativa che viene definita come “qualsiasi pubblicità che identifica in modo esplicito e implicito un concorrente o beni o servizi offerti da un concorrente”.

    La pubblicità comparativa è lecita quando essa rispetta le seguenti condizioni: che essa

    non sia ingannevole;
    confronti beni o servizi che soddisfano gli stessi bisogni o si propongono gli stessi obiettivi;
    confronti obiettivamente una o più caratteristiche essenziali, pertinenti, verificabili e rappresentative, compreso eventualmente il prezzo, di tali beni e servizi;
    non ingeneri confusione sul mercato fra l’operatore pubblicitario ed un concorrente o tra i marchi, le denominazioni commerciali, altri segni distintivi, i beni o i servizi dell’operatore pubblicitario e quelli di un concorrente;
    non causi discredito o denigrazione di marchi, denominazioni commerciali, altri segni distintivi, beni, servizi, attività o circostanze di un concorrente;
    per i prodotti recanti denominazione di origine, si riferisca in ogni caso a prodotti aventi la stessa denominazione;
    non tragga indebitamente vantaggio dalla notorietà connessa al marchio, alla denominazione commerciale o a altro segno distintivo di un concorrente o alle denominazioni di origine di prodotti concorrenti;
    non rappresenti un bene o servizio come imitazione o contraffazione di beni o servizi protetti da un marchio o da una denominazione commerciale depositati.

  5. E basta con questa storia delle tacche. Le tacche sono una rappresentazione che ogni produttore si giostra come vuole. Troppo ridicolo per Apple usare le tacche come “prova” dell’universitalità del problema. Se si vuole verificare seriamente l’attenuazione del segnale bisogna farlo in decibel. Per esempio il mio 3GS ha una attenuazione media di 15 decibel quando lo tengo in mano. (Chi ha il JB basta che attivi la visualizzazione numerica del segnale da SBSetting. Per gli altri non lo so).

Cosa ne pensi?