Apple brevetta il riconoscimento vocale e facciale per gli iPhone

La sicurezza è un argomento importantissimo per gli iPhone e gli iPad. Basti pensare che al loro interno sono conservati i contatti, l’accesso alle email, molte password e così via. Attualmente, tramite il sistema “Find My iPhone” del pacchetto MobileMe, è possibile cancellare i dati a distanza, individuare la posizione del dispositivo e bloccare la home.

Apple, però, tramite un brevetto, mostra la sua intenzione di intensificare la sicurezza. Il brevetto presenta un sistema di riconoscimento facciale tramite la fotocamera frontale, di controllo della voce e dei battiti del cuore. Quest’ultimo è un accorgimento non ancora presente nei dispositivi mobili. Quando i tre parametri corrispondono a quelli settati dal proprietario, l’accesso è consentito.

Il brevetto ha anche una duplice funzione: quella di registrare i dati del malfattore. Se qualcuno tenta di accedere alle informazioni del device, infatti, lascerà la registrazione del suo volto, della sua voce e dei suoi battiti cardiaci. Informazioni che potranno essere utilizzate per l’incriminazione.

[via AppleInsider]

Cosa ne pensi?