Recensione Nike+ GPS per iPhone

In passato ho recensito il sistema Nike+ iPod con sensore da posizionare nella scarpa. Nike, però, ha offerto ai clienti degli iPhone una nuova applicazione che permette, in sostanza, di fare a meno del sensore. Si chiama Nike+ GPS, pesa 8,8 MB e si acquista per 1,59 €.

Localizzata purtroppo solo in inglese, con tanto di voci di aiuto solo in inglese, ha un’interfaccia grafica abbastanza semplice da utilizzare. Per usarlo bisognerà registrarsi su Nike+ e inserire i propri dati come altezza e peso per calcolare a dovere il consumo di calorie. Il software supporta l’utilizzo della musica presente nella propria libreria anche se la gestione non è un granchè. Quando si spegne lo schermo, infatti, entrano in funzione i comandi comuni dell’iPod. Fate attenzione a disattivare l’opzione Shuffle prima di allenarvi, quella che cambia musica scuotendo il telefono.

A differenza del Nike+ iPod, una volta spento lo schermo non si possono ascoltare i progressi premendo il pulsante home. Bisogna impostare l’intervallo di metri o tempo, così il sistema ci dirà quanto abbiamo corso ogni volta che scade l’intervallo, ad esempio ogni chilometro. Un difetto molto grave dell’applicazione è l’interruzione della sessione con l’arrivo di una telefonata. Così facendo vi costringe a fermarvi per ripristinare la corsa. Il tracciamento sulla mappa, almeno dalla mia prova, è avvenuto in maniera precisa. La mappa è di due tipi: per velocità o per percorso. Quella per velocità usa una scala di colori per mostrarvi dove avete corso di più o di meno.

Purtroppo credo sia meno preciso del sensore per la scarpa. Quando salite un tratto ripido, ad esempio, per il sistema state rallentando perchè la velocità è tracciata con il GPS. Il sensore, invece, riesce a comprendere lo sforzo in base alla falcata della corsa. Per quanto riguarda il consumo energetico, invece, in 22 minuti di corsa ha consumato il 3% di batteria. Non male.

Il risultato della corsa è condivisibile subito nel proprio spazio Nike+. Dopo le prime difficoltà iniziali di login sono riuscito a caricare la corsa senza passare per il computer. La versione mobile del sito di Nike, integrato nel programma, è lento e poco stabile ed inoltre, anche se la versione per computer è in italiano, quella mobile è in inglese. In sostanza il programma Nike+ GPS è buono per coloro vogliono correre e tracciare i risultati, ma non a livello professionale. Ci sono ancora bud di gioventù che devono essere corretti il prima possibile.

4 Comments

Cosa ne pensi?