Apple perde una causa per i brevetti di Time Machine e Cover Flow (aggiornato)

C’è un detto che suona come “nessuno perdona il successo”. Quando ci sono prodotti venduti in grande quantità e un giro di denaro miliardiario è molto probabile che qualcuno prima o poi venga a battere cassa. Succede spesso tra le aziende per le lotte di utilizzo dei brevetti.

A volte si vince, a volte si perde, come in questo caso. Apple ha perso la causa mossa da Mirror Worlds in Texas che l’ha citata in giudizio per un brevetto alla base di Cover Flow e Time Machine. Il brevetto per la classificazione di uno streaming di file in base all’ordine temporale, infatti, è stato depositato a Yale a seguito di una ricerca del professor David Gelernter e del dottorando Eric Freeman.

Il giudice ha stabilito che Cover Flow e Time Machine fanno uso del sistema di Mirror Worlds. Apple dovrà pagare la bellezza di 208,5 milioni di dollari.

Aggiornamento: il giudice ha stabilito 208,5 milioni di dollari per ogni brevetto per un totale di 625 milioni di dollari. Apple ha impugnato la decisione dichiarando che i brevetti fanno riferimento a un’unica tecnologia e la richiesta di risarcimento è troppo onerosa considerando che all’epoca Mirror Worlds li acquistò per 5 milioni di dollari.

[via bloomberg]

4 Comments

  1. È giusto che i ricercatori che hanno sviluppato il sistema ricevano un compenso per il loro lavoro, visto che è stato utilizzato da una azienda per il proprio business. Poi non è molto, considerando che Time Machine è una tecnologia utilizzata in tutti i Mac a partire dal 2006 e Cover Flow dal 2007 anche in iPod, iPhone e iPad. Tutto sommato meno di 1 dollaro per device venduto (senza contare vendite future).

  2. Personalmente non sono d’accordo con queste cause.
    Se una persona richiede un brevetto dovrebbe in breve periodo rilasciare un prodotto (non necessariamente commerciale, sia chiaro) che faccia effettivo uso della tecnologia che vuole brevettare.
    Se questo non accade il brevetto dovrebbe essere revocato.

    Detto questo, a mio modo di vedere bisognerebbe profondamente rivedere il sistema dei brevetti che spesse volte sono veramente delle idiozie.

Cosa ne pensi?