Un dipendente di Apple mostra la magagna delle scatole grandi

Anche se Greenpeace non è molto d’accordo, Apple tenta di essere tra le aziende più verdi nel settore dell’elettronica. Lo fa da un po’ di tempo costruendo prodotti privi di materiali tossici e dalle confezioni sempre più ridotte.

Ridurre il packaging porta a due vantaggi: 1) il trasporto dei prodotti richiede meno viaggi perchè ad ogni spedizione nella stiva di un aereo entrano più unità, con la conseguente diminuzione di Co2; 2) la società risparmia denaro nelle spedizioni con vantaggi economici in bilancio.

Ma se tutto questo sistema virtuoso porta a cose positive per le vendite, cosa accade durante l’assistenza tecnica? Un presunto dipendente di Apple ha mostrato un’immagine: si tratta di un’Airport Card da spedire al cliente. Mentre per i prodotti in vendita le scatole sono state ottimizzate, per quelli sostitutivi l’ottimizzazione non c’è stata, così si vede l’utilizzo di scatole sovradimensionate per unità molto piccole.

Speriamo che Apple ponga rimedio molto presto.

[via macitynet]

2 Comments

  1. A me, quando hanno sostituito il 3GS, lo hanno consegnato in una scatola molto più piccola dell’originale…

  2. Queste cose sono del tutto normali. Mettere scatole più piccole a volte può essere poco sicuro per il contenuto.

Cosa ne pensi?