Apple si farà carico di nuovi costi per sostenere la produzione di componenti in Giappone

Come vi avevo anticipato qualche settimana fa, il terremoto in Giappone ha causato alcuni danni all’industria giapponese a cui anche Apple fa riferimento per rifornirsi di componenti per la costruzione dei suoi prodotti.

Secondo le recenti stime la società avrebbe unità sufficienti per coprire la produzione fino alla fine di maggio, poi alcuni componenti inizieranno a scarseggiare, soprattutto per quanto riguarda gli schermi LCD. Per evitare dei blocchi di produzione e soddisfare gli approvvigionamenti dei negozi, Apple si sarebbe fatta carico dei costi aggiuntivi per riportare la produzione ai ritmi sostenuti pre-terremoto.

Speriamo che questi costi aggiuntivi non siano scaricati sugli utenti finali aumentando i prezzi di vendita.

[via digitimes]