Lo strano caso del diradamento delle nuvole segrete di Apple

Sono anni che osservo il mondo Apple, giorno dopo giorno, molto da vicino. Ho notato mutazioni, passaggi epocali, prodotti sempre più evoluti. Ciò che non avevo mai visto fino ad adesso è un diradamento della coltre di segretezza sui prodotti non ancora annunciati.

A differenza degli altri anni, infatti, Apple ha dichiarato candidamente, con una settimana di anticipo, quali saranno gli argomenti trattati nel prossimo Keynote. Nel comunicato stampa è stato riportato quanto segue:

At the keynote, Apple will unveil its next generation software – Lion, the eighth major release of Mac OS X; iOS 5, the next version of Apple’s advanced mobile operating system which powers the iPad, iPhone and iPod touch; and iCloud, Apple’s upcoming cloud services offering.

La società ha rivelato, prima di presentarlo, il nome del servizio iCloud sciogliendo ogni dubbio sulla sua esistenza. Come mai questo cambiamento? Negli anni passati abbiamo visto il sistema delle indiscrezioni controllate, con cui la società ha fatto trapelare qualche anteprima sotto forma di rumors presso giornali selezionati.

Rivelare in anteprima il menu del giorno non riduce l’effetto sorpresa? O la sorpresa sarà far credere che le novità saranno solo quelle e in realtà se ne aggiungeranno di altre? Le domande e le ipotesi sarebbero tante, ma una cosa è certa: qualcosa è cambiato.

  • yeppa

    secondo me perchè molti si aspettano l’iphone 4gs. Dichiarando ufficialemte che non verrà presentato non subisce impatti sulle vendite.

    • iLeW

      Concordo appieno con Yeppa. Se Apple non avesse detto cioè che avrebbe presentato si sarebbero fatte sempre più insistenti le voci di un nuovo iPhone (il periodo è quello), e dopo tutto, tutti gli anni precedenti noi eravamo certi della presentazione di un nuovo dispositivo ma, alla fine, sebbene gli iPhone siano stati presentati una volta all’anno, questa non è una regola. Così facendo non provocheranno delusione per le persone che saranno focalizzate sui nuovi “prodotti” presentati. Inoltre così facendo valorizzano ancora di più una eventuale “one more thing” che paradossalmente sarebbe dovuta essere meno interessante negli scorsi WWDC in quanto tutto poteva essere una cosa in più poiché niente su ciò che si doveva presentare era detto.

      Aggiungo che comunque questa mossa potrebbe essere una prova per Apple, che se lo può permettere, di vedere come reagisce il mercato di fronte a prodotti già svelati prima.

      🙂

      • Se le persone credono che a un evento per sviluppatori sia presentato un prodotto hardware sono creduloni loro. A me pare palese che non ci sarà.

    • yeppa

      @kiro… non è un fatto di essere creduloni. chi non è bene informato ma si aggiorna un minimo in rete può essere fuorviato da rumors infondati. tu non fai parte del 99% dell’utenza apple.. specialmente ad un anno della presentazione dell’iphone4

  • gino

    vi fate troppo seg__ mentali.

    • Travis9011

      D’accordissimo con Gino!

  • Il Professore

    bel titolo