Un cinese si vende un rene per un iPad 2

Mentre in Italia i genitori devono fare attenzione agli eccessi dei figli adolescenti tra sesso, alcol e tatuaggi, in Cina i problemi possono essere molto più seri. La signora Liu un giorno notò un enorme livido rosso sul corpo di suo figlio Zheng di 17 anni. Dopo un po’ di pressioni il ragazzino confessò a cosa era dovuto.

Dopo il lancio dell’iPad 2 e l’enorme hype sul prodotto, Zheng desiderò il tablet con tutto se stesso, tanto da cedere a un annuncio pubblicitario in cui si chiedeva la donazione degli organi in cambio di denaro. Zheng viaggiò dalla città di Shenzhen a quella di Chenzhou per vendersi un rene per 22.000 RMB, pari a 2.347 €. Il ragazzino con quel denaro comprò il nuovo tablet.

La notizia ha fatto molto scalpore come prova della piega consumistica presa dalla Cina. La vendita di organi non è del tutto legale, ma molte persone arrivano nel Paese dall’estero per acquistarne oltre 10.000 ogni anno e salvare un parente o un amico. Forse al ragazzino servirebbe un trapianto di cervello.

[via telegraph]

4 Comments

  1. Concordo con te kiro per il trapianto di cervello.. Comunque si dice che con quei soldi non si è comprato l’ipad 2 tanto desiderato bensì un macbook e un iphone.. Purtroppo il desiderare un oggetto fa arrivare anche a cose del genere

  2. Follie? Guardiamo a quelle made in Italy dove dei folli vogliono cancellare il programma energetico nazionale e la ricerca nucleare sull’onda dello tsunami giapponese dell’11 marzo 2011. Questa e’ pura follia, condannare il pianeta Terra e la razza umana all’estinzione. Con i gas serra che ci faranno affondare tutti negli abissi…….!!!!!

Cosa ne pensi?